Il Palmi fa la voce grossa ed espugna Galatina

0
93

Perde l’imbattibilità casalinga Efficienza Energia ed accusa la seconda sconfitta di questo campionato per mano di una Franco Tigano Palmi concreta, compatta, impeccabilmente coordinata nel fondamentale muro-difesa. Al contrario la compagine del tecnico Stomeo mostra i segni di un lieve cedimento psicologico, le cui avvisaglie si erano palesate nel derby salentino, che andava frenato con una netta vittoria sulla compagine calabrese per poi affrontare le difficili trasferte di Tuscania e Modica. Così non è stato. È venuta a mancare al sestetto di capitan Lotito la gestione fredda e determinata dei momenti importanti, proprio nelle fasi finali dei set. Quello che nel recente passato è stato l’elemento vincente dei salentini con affondi determinanti, oggi è stato il punto vulnerabile costellato da una serie di errori con il controaltare del valore tecnico degli ospiti. D’altro canto il peso specifico di alcuni errori in frangenti decisivi (1° e 2° set soprattutto), ha alimentato paure di ricadute nel sestetto di casa, al pari di alcuni fondamentali (difesa e muro) oggi assolutamente insufficienti. Nella formazione ospite esordio stellare dell’esperto Boscaini che, abbandonata la sua squadra siciliana in serie C, ha rafforzato l’organico calabrese orfano dell’italo-brasiliano Zappoli (anche oggi con la maglia da libero) diventando a fine partita un cecchino infallibile (19 punti) unitamente a Laganà (21 punti). I set Palmi aggressiva e Galatina fallosa. La pipe di Lotito (5 punti) e la vena realizzatrice di Giannotti (9 punti) rincorrono gli ospiti sempre in vantaggio (4-7,11-15), poi il momentaneo sorpasso (21-20) subito vanificato da due errori dei galatinesi. Laganà e Garofalo vanno a segno portando la propria squadra sul 25-24.Ma è l’attacco out dei padroni di casa ad assegnare la prima frazione al gruppo di mister Polimeni. II set Abbrivio confortante per Efficienza Energia. Giannotti e Maiorana aprono un break di +5 (9-4) che lascia ben sperare ed Elia comincia ad essere chiamato in causa. Fiammata che si esaurisce dopo un fallo di rotazione imputato a Giannotti e a cui gli incontenibili Laganà e Boscaini spengono ogni ritorno fissando il punteggio sul 14-17 prima e 17-20 poi. E’ la grinta di Leonardo Parisi e Porcello ad arginare Lotito e Maiorana (22-24), poi l’allungo finale di Laganà e l’errore al servizio di Musardo portano il conto dei set sul 2-0 per gli ospiti. III set Mister Stomeo inserisce Antonaci per Musardo ed alterna i due libero Torchia ed Apollonio, utilizzando quest’ultimo nella fase difensiva. Lotito apre l’offensiva, Antonaci saggia positivamente il muro avversario e Giannotti concretizza (15-9), mentre Maiorana lascia il posto a Lentini per un infortunio. Gli errori di Morelli e Boscaini portano Galatina sul 25-18 nonostante Porcello e Garofalo siano gli ultimi a mollare. Il set è dei padroni di casa che chiudono la frazione con due attacchi di Giannotti e con il punto decisivo di Lentini. IV set Autoritario per i blucelesti salentini l’avvio (9-4, 14-11): poi la luce si spegne. Incappano in una serie di errori al servizio e falli d’invasione i giocatori locali, con Elia che serve out generando il sorpasso calabrese ( 15-16). C’è scoramento nei padroni di casa nonostante Lotito e Giannotti alimentino qualche speranza (19-21) che Boscaini e Laganà, mattatori di una splendida gara, soffocano con l’attacco finale di Garofalo che mette la ciliegina sul macth (20-25) per il definitivo 1-3. Palmi completa, grintosa, gestita in difesa da un Di Carlo super, con l’efficace regia di un Leonardo Parisi che con consumato mestiere snerva gli avversari, ma sempre nei limiti della sportività. Efficienza Energia da rivedere in toto. Oggi alcuni fondamentali sono andati in tilt costringendo Gabriele Parisi ad alcune distribuzioni forzate e fuori misura. Non è bastata la prestazione super di Giannotti, che con 26 punti è il MVP della gara superando la soglia dei 2500 punti nelle regular season e i 2500 attacchi vincenti, di Lotito (18 punti) ultimo a mollare e il bottino esiguo di Elia(4) che non avrà voglia di festeggiare i suoi 100 punti messi a segno in queste prime dodici gare. Spetta ora a mister Stomeo azionare il reset. Il futuro prossimo (due trasferte) si chiama Tuscania (17 gennaio), reduce dalla vittoria per 3-2 a Sabaudia e issatasi al secondo posto in classifica con 27 punti, e Modica (24 gennaio) che ha scalato le posizioni fino al quinto posto. Un tour de force da cui Efficienza Energia dovrà uscire con spirito guerriero e grande prova di carattere. TABELLINO EFFICIENZA ENERGIA GALATINA- PALLAVOLO FRANCO TIGANO PALMI 1-3 (24-26,22-25,25-18,20-25) PALMI:Amato(ne),Porcello11,Morelli, Zappoli(L),Limbergher(ne),Garofalo 12,Concolino(ne),Parisi L. 2,Di Carlo(L),Boscaini 19, Cormio(ne),Laganà 21,Carbone 1,Remo 3 All.Polimeni Antonio Vice Giglietta Francesco GALATINA:Apollonio(L),Parisi G. 2,Musardo 3 ,Giannotti 26,Lotito 18, Gallo(ne),Maiorana 9,Elia 4,Torchia(L),Conoci A.(ne),Conoci F.(ne),Antonaci 5,Lentini 1,Buracci All.Giovanni Stomeo Vice Antonio Bray Arbitri: 1° Luigi Pasciari 2°Antonio Capolongo Arb. Videocheck Andrea Scarnera Arb. Ref.elettr. Marta Cavalera

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here