sabato, Febbraio 4, 2023
HomeAttualitàIl Lecce non si arrende: i giallorossi piegano la Lazio in rimonta...

Il Lecce non si arrende: i giallorossi piegano la Lazio in rimonta e tornano a correre per la salvezza

Il Lecce che non ti aspetti, in un momento delicatissimo della stagione, vince (finalmente) in rimonta per 2 a 1 sulla Lazio in virtù di una prestazione tutta grinta e cuore. I Salentini tornano a sorridere dopo sei ko di fila: tre punti davvero pesanti per la classifica dei giallorossi perché permettono a Mancosu e soci di scavalcare momentaneamente il Genoa in attesa della sfida di domani.

Liverani riparte dalle sue certezze e ripropone il suo classico 4-3-1-2 scegliendo in difesa Lucioni e Paz al centro, con Donati e Calderoni sugli esterni. Petriccione in cabina di regia con Mancosu e Barak sui lati. Saponara sulla trequarti, tandem d’attacco Falco-Babacar. Sulla sponda laziale invece Inzaghi ha qualche defezione: Milinkovic-Savic parte dalla panchina e Correa out, dal primo minuto la coppia Immobile (al reintro) e Caceido.

Alla prima azione il Lecce va in gol: Mancosu spara un mancino terrificante sotto l’incrocio e fulmina Strakosha, ma è un’illusione perché Maresca (con l’aiuto del VAR) annulla per un tocco di mano in fase di stop del centrocampista giallorosso. Due giri di lancette e Gabriel la fa grossa: il portiere brasiliano cincischia con il pallone tra i piedi e scivolando, involontariamente, serve il laziale Parolo che tira in porta, il portiere giallorosso respinge ma sulla palla corta si avventa Caicedo che gonfia la rete e porta in vantaggio la lazio. Nonostante la batosta iniziale il Lecce sembra crederci e al minuto 31 raccoglie i frutti del predominio espresso: Falco pennella al centro area dove arriva di testa Babacar che gira in porta e fa 1-1.  Nel recupero del primo tempo arriva un penalty per i Salentini. Il traversone di Calderoni è deviato con le mani da Patric. Dal dischetto si presenta Mancosu che fallisce sparando alto sopra la traversa.

Il Lecce entra bene in campo anche nella ripresa e, dopo due minuti, Mancosu spara verso la porta di Strakosha che devia il bolide del sardo in angolo. Dal corner, Saponara al centro per l’incornata di Lucioni che beffa Strakosha e porta in vantaggio il Lecce: 2-1! La Lazio pressa, il Lecce gestisce e prova a pungere in contropiede. Al 70’ prodezza di Gabriel su Luis Alberto e di Petriccione sulla linea si Luiz Felipe. A pochi minuti dalla fine ancora il portiere brasiliano prova a complicarsi la vita rinviando su Lucioni, la carambola innesca Immobile che spreca calciando male. Al minuto 87 cross di Acerbi per Adekanye che da due passi colpisce di testa ma Gabriel con un balzo felino chiude la saracinesca e spedisce la sfera in corner. Nel finale la Lazio assedia la metà campo del Lecce: Patric rimedia un rosso (per un morso a Donati) e Milinkovic all’ultimo respiro impegna Gabriel nell’ennesima super parata della serata.

Liverani e i suoi conquistano il bottino pieno (dopo 10 minuti di recupero) ed escono dalla zona calda della classifica  tornando a correre per la salvezza: ci sarà da combattere, e non poco, fino alla fine per la permanenza in Serie A. La Lazio esce ridimensionata dal “Via del Mare” da  un Lecce apparso più vivo di quanto non racconti l’attuale classifica. Nel prossimo impegno i giallorossi saranno di scena a Cagliari.

LECCE-LAZIO 2-1

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Calderoni; Mancosu, Petriccione (27′ st Deiola), Barak; Falco (27′ st Rispoli), Saponara (14′ st Farias); Babacar (7′ st Majer). A disposizione: Dell’Orco, Maselli, Monterisi, Rimoli, Sava, Shakhov, Vera, Vigorito. Allenatore: Liverani

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (1′ st Luiz Felipe); Lazzari (40′ st Adekanye), Parolo (25′ st Cataldi), Leiva (1′ st Milinkovic), Luis Alberto, Jony (2′ st Lukaku); Caicedo, Immobile. A disposizione: A. Anderson, D. Anderson, Bastos, Falbo, Guerrieri, Proto, Vavro. Allenatore: Inzaghi

ARBITRO: Maresca di Napoli

MARCATORI: 5′ pt Caicedo (La), 30′ pt Babacar (Le), 2′ st Lucioni (Le)

NOTE: Espulso Patric (La) al 48′ st per morso a Donati (Le). Mancosu (Le) ha sbagliato un rigore (alto) al 50′ pt. Ammoniti: Donati, Gabriel, Petriccione (Le); Caicedo, Radu, Immobile (La). Recupero: 5′ pt e 7′ st

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments