IL LECCE BATTE IL FOGGIA 3-1 E FESTEGGIA DALL’ATTICO DELLA CLASSIFICA

    0
    506

    IL LECCE BATTE IL FOGGIA 3-1 E FESTEGGIA DALL’ATTICO DELLA CLASSIFICA

    I giallorossi di Piero Braglia vincono la partitissima contro i rossoneri del Foggia riassaporando la vetta della classifica in attesa di Casartena-Cosenza che giocherà in notturna. I gol di Lepore, Curiale e Sowie hanno fatto impazzire di gioia un Via del Mare gremitissimo.

    Il Lecce scende in campo con un abbottonato 4-4-2 con Surraco a ridosso di Moscardelli. I satanelli, dal canto loro, rispondono con il 4-3-3 lanciando nella mischia Sarno, Iemello e Arcidiacono come tridente d’attacco. Il primo squillo della gara suona al 6′ con la marcatura di Lepore: Legittimo crossa trovando la deviazione di testa di Moscardelli che favorisce Lepore, abile poi a gonfiare la rete con un tiro violento sotto l’incrocio. Il Foggia accusa il colpo e sono ancora i padroni di casa a confezionare occasioni da gol prima con un bel fendente del “Mosca”, e poi con un colpo di testa di Lepore. Col passare dei minuti la partita diventa maschia, ma bisogna attendere il 39′ per assistere al primo tiro in porta dei satanelli  con una tiro ad effetto di Loiacono che trova l’intervento tempestivo di Perucchini.

    Nel secondo tempo gli ospiti cambiano le pile con Gerbo e Sain Maza nella speranza di cambiare l’inerzia della partita. Braglia butta nella mischia Sowie rilevando Surraco per ridare freschezza al reparto avanzato. Al 24’ proprio Sowe ci prova con una conclusione dal limite, forte ma centrale. Un minuto dopo diagonale di Lepore da posizione defilata, respinto da Narciso. Alla mezz’ora entrano Chiricò (sommerso dai fischi) e Curiale che al 32’ trova il guizzo decisivo su cross di Lepore. Al Via del Mare è l’apoteosi, per qualche ora il Lecce può godersi il primato in classifica insieme al Benevento. Al 37’ c’è spazio anche per il gol di Sowe, con una botta sotto l’incrocio in ripartenza. Nel finale di gara il Foggia segna il gol della bandiera con Agnelli, lesto a raccogliere la respinta corta di Perucchini uscito a valanga su Sarno. La partita termina con il triplice fischio del signor Baroni che consegna al Lecce tre punti di rara importanza per il prosieguo di un campionato entusiasmante.

    Speedy Shop Roma

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here