giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeIL CONSIGLIERE ANDREA GUIDO SULLA RACCOLTA DELL'ORGANICO: "E' EMERGENZA"
Array

IL CONSIGLIERE ANDREA GUIDO SULLA RACCOLTA DELL’ORGANICO: “E’ EMERGENZA”

Esattamente lo scorso 5 settembre, dopo lo scivolone di ferragosto, attraverso le pagine del Quotidiano di Puglia e dei maggiori quotidiani online l’Amministrazione Salvemini – Delli Noci annunciava che finalmente il Comune era riuscito a mettersi al riparo da eventuali futuri disservizi, con particolare riferimento alla raccolta della frazione organica.
Furono resi noti, in quell’occasione, 3 nuovi impianti di smaltimento dell’umido: Fer.Metal di Francavilla, Castiglia di Massafra e Sesa di Este, in provincia di Padova. Un operazione costata 1 milione e 257 mila euro. Un’operazione che, a detta dell’attuale Amministrazione, sarebbe stata in grado di mettere al riparo da eventuali disservizi causati dall’indisponibilità degli impianti di compostaggio e che prevedeva come piano d’emergenza l’utilizzo della piattaforma veneta per garantire alla città la continuità del pubblico servizio in caso di sopraggiunte problematiche con i primi 2 impianti.
Cosa sarà successo allora?
Le spiegazioni plausibili possono essere solamente 2: incapacità degli uffici di eseguire gli indirizzi della Giunta che lo scorso 4 settembre aveva dato mandato al dirigente Bonocuore di procedere alla firma dei contratti con i 3 impianti individuati tra i 54 esaminati per il trattamento dell’organico ovvero la brutta abitudine dei nuovi amministratori leccesi che li induce a procedere attraverso pomposi proclami e annunci sensazionali come se fossero ancora in campagna elettorale.

Eppure, e questo è ciò che più di ogni altra cosa mi lascia perplesso, Monteco ha fatto sapere attraverso Tele Rama di aver comunicato l’indisponibilità degli impianti di conferimento della frazione umida già lo scorso 29 dicembre. Si legge testualmente nel loro comunicato: “Abbiamo chiesto direttive circa l’esecuzione del sevizio, ma non abbiamo ricevuto istruzioni. Nella mattinata di oggi, per spirito di servizio, abbiamo raccolto sino a esaurimento della capacità dei mezzi. Per mera partecipazione responsabile, pur non essendo compito del gestore, ci siamo attivati per reperire disponibilità di impianti idonei e abbiamo comunicato all’ufficio gli esiti della ricerca di mercato. Non siamo ancora a conoscenza di sviluppi”.

Mi auguro, in ogni caso, che nessuno stia giocando a scarica barile sulle spalle dei cittadini leccesi.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments

Alba Contino on La poesia di Alba Contino