IL CIRCO DELLE PULCI NELL’ORECCHIO

0
557

Il cantautore Alessio Lega propone uno spettacolo giocoso e pensoso



 Giovedì 23 giugno all’Ammirato Culture House di Lecce il cantautore Alessio Lega propone “Il circo delle pulci nell’orecchio“. Dopo la fortunata serie di live “Cento anni di canzone d’autore in 5 concerti”, Lega torna a esibirsi a Lecce con uno spettacolo giocoso e pensoso, fortemente centrato sulla sua presenza teatrale. Il cantautore racconta, sussurra, ringhia: storie usate come giocattoli e giocattoli usati come musica. Così si tesse la colonna sonora di tante piccole e grandi vite. Quando Alessio arriva con le sue carabattole sonore nei teatri, nelle piazze, nelle strade, nei più minuscoli centri culturali, si rinnova il mito del cantastorie. Si apre la valigia, la custodia della chitarra e s’inanellano le favole vere della cronaca e del passato. Storie divertenti e terribili, storie amare e comiche, storie di matti e di eroi quotidiani. Trilli, urla, ticchettii, le rime graffianti di Georges Brassens, del dissidente/resistente Vysotskij, insieme a piccole perle sepolte nella storia della canzone italiana, Modugno e Nino Rota, e le canzoni originali dei suoi dischi da Resistenza e amore (2004, targa Tenco) a Mala Testa (2013 finalista Tenco). Con lui per questa volta – e per la prima in Salento – Marina Corti e Bruno Podestà del Canzoniere Bresciano, due scrupolosi ricercatori e indomiti nel riproporre le perle della più bella stagione del canto popolare.

Alessio Lega è uno dei cantautori più conosciuti della sua generazione, e dei più stimati dalla nicchia degli appassionati del genere. Ha messo in scena centinaia di spettacoli, di performance, di conferenze/concerti sulla canzone d’autore mondiale e sulla musica popolare e d’impegno. Dopo un’assidua frequentazione col Nuovo Canzoniere Italiano, è considerato oggi il rappresentante più coerente del canto sociale, in bilico fra canzone d’autore e riproposizione dei repertori storici. È citato nei dizionari (Garzanti, Giunti, Rizzoli), si è guadagnato i riconoscimenti più ambiti (Targa Tenco, Premio Lunezia, ecc…), è inserito in antologie, libri, dvd. Eppure Alessio non rinuncia al nobile donchisciottismo di cantare dove gli piace, piuttosto che dove “si deve”, andando in giro a tentare di cambiare se stesso e il mondo con le canzoni di cui fa l’autore, l’interprete e lo storico.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here