Ignoti vandalizzano il presepe a Lizzanello, l’ira del sindaco: “Becera espressione di inadeguatezza”

0
156

Grande amarezza mista a rabbia a Lizzanello: ignoti hanno vandalizzato il presepe in piazza della Libertà.

Un gesto inqualificabile e ignobile, che non può essere in alcun modo giustificato. Al di là del significato religioso, che si può condividere o meno, la Natività ha anche un intrinseco valore artistico e costituisce un bene della comunità. Il sindaco Fulvio Pedone affida a una nota il suo disappunto per la vicenda.

“E’ giunta l’ora che la nostra comunità si liberi dai troppo ricorrenti fenomeni di vandalismo. Abbiamo tutti necessità di fare un “mea culpa” come genitori per quanto è accaduto la notte scorsa al nostro bel presepe in Piazza della Libertà”, afferma.

“Dobbiamo sforzarci di capire perché mai la gioia, la festa possa giungere a manifestarsi in modo così oltraggioso e sacrilego”, argomenta.

“Un tempo – ricorda il primo cittadino – la notte di capodanno a Lizzanello si distruggevano le panchine della villa, si decapitava la statua di Cosimo De Giorgi … non vorrei che per qualcuno il vandalismo fosse un gesto eroico, un atteggiamento che si tramanda al pari delle imprese goliardiche”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here