IGIENE E DECORO URBANO ALLE CASE MAGNO

0
457

Si sono svolti questa mattina, come da programma, gli interventi eseguiti dalle ditte concessionarie del servizio di nettezza urbana per la pulizia completa delle aree urbane limitrofe al complesso Case Magno nel quartiere San Pio.

I lavori, che hanno riguardato in particolare aiuole destinate a verde e campetti sportivi, sono stai eseguiti alla presenza dello stesso assessore all’Ambiente, Andrea Guido, il quale, nell’occasione, ha voluto incontrare i residenti per analizzare la situazione e verificare di persona lo situazione  dell’intera area urbana.

“Pulizia e decoro sono stati ristabiliti con gli interventi di questa mattina – ha fatto sapere Andrea Guidoil verde pubblico è stato sfalciato e ripulito e gli impianti sportivi rassettati a dovere. Unica nota dolente da rilevare una malsana abitudine di alcuni residenti. Ho constatato la tipologia dei rifiuti abbandonati per strada e, soprattutto, nelle aiuole. A quanto pare c’è ancora chi usa gettare via dalla propria finestra alcuni dei suoi rifiuti domestici come avanzi di cibo e pannolini usati. Non è stato bello vedere le aiuole immediatamente a ridosso delle palazzine Magno infestate proprio da questo tipo di rifiuti. Eppure l’intervento di questa mattina mi era stato sollecitato dagli stessi residenti della Case Magno e per poterlo effettuare in tempi utili ho dovuto concertare le competenze sul verde pubblico della Lupiae Servizi e il piano di lavoro di Axa, affidataria per il servizio di igiene urbana nell’area di riferimento, attraverso diversi incontri tenutisi nei giorni scorsi presso il mio Assessorato”.

“Cerchiamo di impegnarci ogni giorno per assicurare l’igiene e il decoro in città, accorriamo ad ogni segnalazione – ha proseguito l’Assessore – A volte, però, mi assale un po’ di sconforto soprattutto quando mi rendo conto che certe problematiche vengono generate dal comportamento delle stesse persone che invocano gli interventi e denunciano le varie situazioni di degrado. Mi è stato chiesto proprio da parte dei residenti delle Magno, ad esempio, di seguire da vicino la problematica del contenimento numerico dei piccioni; ebbene, questa mattina, ho potuto notare che le aiuole sotto balconi e finestre erano pieni di avanzi di pane e residui di cibo. E’ così difficile capire che il degrado urbano dipende dai nostri comportamenti quotidiani? Mi sembra ovvio che se non vogliamo un alto numero di piccioni nei pressi delle nostre abitazioni dovremmo evitare di gettar via dalla finestra pane e altri alimenti avanzati a pranzo o a cena. Vorrei ricordare ai signori che sono soliti assumere comportamenti come questi che netturbini e operatori ecologici rappresentano un target di lavoratori e addetti specializzati che non sono stati assunti per raccogliere da terra o, peggio, dalle aiuole rifiuti di questo genere. Il loro compito è ben altro. Non trovo che sia giusto che per colpa di pochi stupidi e incivili si debba mettere a rischio l’intera immagine di un quartiere o di una zona particolare della città”.

E’ per questo – conclude Guido – che vorrei rivolgere un ennesimo appello ai miei concittadini, alle associazioni di volontariato e, soprattutto, ai giovani affinché  possano sempre di più coadiuvare le istituzioni nel combattere e prevenire taluni comportamenti ma soprattutto affinché possano sensibilizzare coloro che finora se ne sono infischiati del rispetto dell’ambiente in cui viviamo: le strade, le aiuole, le piazze, le campagne e le spiagge sono di tutti noi e ogni nostro comportamento incurante e menefreghista prima o poi si ritorcerà sempre sull’intera collettività”.

 

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here