GUARDIA DI FINANZA LECCE

0
382

ARRESTATE DUE PERSONE  ACCUSATE DI CORRUZIONE, TURBATA LIBERTÀ’ DEL PROCEDIMENTO DI SCELTA DEL CONTRAENTE E FALSO IDEOLOGICO NEL SETTORE DELLE FORNITURE SANITARIE.

 

Nel corso di indagini volte a contrastare il fenomeno della corruzione nell’ambito della Pubblica Amministrazione e quello dell’impiego illecito di risorse pubbliche nel periodo dell’emergenza epidemiologica e sanitaria in atto, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Lecce hanno arrestato, in flagranza di reato, due persone cui è stata contestata la corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio la turbata libertà del procedimento di scelta del contraente da parte della P.A. ed il falso ideologico in atto pubblico.

Le indagini, condotte dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Lecce,  coordinate dalla Procura della Repubblica di Lecce, hanno permesso di portare alla luce un elaborato sistema illecito votato alla commissione di reati contro la Pubblica Amministrazione, in particolare in danno dell’Asl di Lecce, perpetrati mediante l’affinamento di un rapporto corruttivo tra un funzionario dell’Ente e alcuni imprenditori attivi nel settore del commercio di ausili protesici sia ortopedici che audiometrici, basato sullo scambio di denaro contante ed altre regalie.

Il funzionario assegnava direttamente le pratiche ai singoli imprenditori, di fatto ignorando il diritto di scelta del paziente, garantendo ai privati un illecito vantaggio patrimoniale in danno dell’Ente di appartenenza, spesso costretto a fornire ausili protesici pagandoli più del dovuto, ovvero a fornire ausili non realmente adeguati alle necessità del paziente.

Nella giornata odierna, sono stati arrestati in flagranza di reato sia il funzionario dell’Asl responsabile delle condotte descritte, che il dipendente di una impresa leccese colti durante la consegna di una bustarella contenente denaro contante in cambio di prescrizioni già autorizzate da portare, successivamente, all’incasso all’Asl di Lecce.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here