GRIKreando

0
688

I racconti della Grecìa Salentina salgono sul palco. Si tiene domenica 15 giugno alle ore 21 nell’Auditorium del Centro Anziani a Zollino (Le) “GRIKreando”, lo spettacolo teatrale allestito dalla compagnia Amethea 24°/7° utilizzando le testimonianze emerse nella ricerca avviata nell’ambito del progetto “Il griko tra antropologia e teatro”, promosso dal Comune di Zollino in collaborazione con l’associazione culturale Amethéa 24°/7°.  A fare gli onori di casa è Antonio Chiga, neoeletto sindaco di Zollino, che passa poi la parola a Giovanni Azzaroni dell’Università di Bologna.

“GRIKreando” è il risultato del secondo stadio del progetto “Il grico tra antropologia e teatro” che, dopo la fase di ricerca sul campo nei mesi di marzo e maggio, ha visto gli attori di Amethéa 24°/7° rielaborare il materiale emerso trasformandolo in drammaturgia scenica. La compagnia, nata a Bologna, operante nella Grecìa Salentina e ospitata in residenza artistica dal Comune di Zollino, ha coinvolto 16 bambini delle scuole primarie di Zollino, Soleto e Sternatia imbastendo una pièce che indaga e racconta il rapporto tra le nuovissime generazioni e la vetusta lingua salentina. È emerso uno scenario che dialoga con il passato per raccontare cosa i giovani allievi conoscono e cosa è arrivato loro, narrando in diversi “quadri”, intervallati da registrazioni originali, gli aspetti critici di una lingua sì in disuso ma ancora in grado di consegnare testimonianze preziose. La scenografia, arricchita da una serie di oggetti antichi raccolti dai bambini nelle case dei nonni, ospita le videoinstallazioni di Meditfilm, associazione che ha curato le riprese di tutte le interviste in fase di ricerca. Lo forma dello spettacolo segue uno stile che si colloca in continuità con altri lavori di Amethéa 24°/7°come Grottechi Racconti di Paese e Alfonso Salomon, allestiti sulla base di interviste e testimonianze raccolte in piccoli comuni dell’Emilia Romagna.

 

Il progetto “Il griko tra antropologia e teatro”, presentato nell’ambito dell’avviso “Interventi Regionali in materia di Minoranze Linguistiche” in riferimento alla legge regionale n.° 5/2012,  si propone di contribuire alla tutela della lingua grika approfondendone gli aspetti etnologici attraverso gli strumenti dell’antropologia culturale e della spedizione sul campo, cercando e documentando testimonianze di tradizione orale che saranno successivamente analizzate, studiate e raccolte in una pubblicazione a cura dell’equipe.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here