GRAN PREMIO DI MONZA

0
545

L’essenza della formula 1

E’ di poche ore fa il commento di Bernie Ecclestone sulla possibilità di mantenere il circuito di Monza nel calendario della Formula 1. Problemi organizzativi e, soprattutto, problemi finanziari non consentirebbero al circuito di conservare l’organizzazione del Gran Premio d’Italia che potrebbe trasferirsi a Imola o al Mugello.

Si assisterebbe quindi, dopo la recente cancellazione di Hockenheim in Germania, alla soppressione di altro circuito storico della Formula 1. Ma anche altri circuiti tradizionali come Silverstone in Gran Bretagna e Spa in Belgio potrebbero seguire la stessa sorte qualora non dovessero rispettare le richieste del Sig. Ecclestone, patron del circus della Formula 1. A questi circuiti europei si preferirebbero, come sono stati preferiti negli ultimi anni, i circuiti di Paesi asiatici, che solo da poco si stanno affacciando nella massima categoria del mondo dei motori. Si tratta di circuiti privi di tradizione e di peculiarità specifiche, anzi, per molti versi, sembrano essere stati progettati con la “carta copiativa”, almeno per alcuni tratti.

L’Autodromo Nazionale di Monza è invece tra gli autodromi permanenti più antichi al mondo, insieme a Indianapolis e Spa, e con i suoi lunghi rettilinei è il circuito più veloce della Formula 1. E’ famoso all’estero anche per aver organizzato ininterrottamente il Gran Premio di Italia dal 1922. Sono leggendarie molte delle gare disputate su questo circuito e ogni pilota sogna di poter vincere almeno una volta a Monza.

Cosa sarebbe il circuito internazionale del tennis se non ci fosse Wimbledon? Quale attrazione avrebbe il ciclismo senza le classiche come la Parigi-Roubaix? Ebbene, quale fascino potrebbe avere una Formula 1 senza Monza? Credo che molti sportivi dei motori, non solo italiani ed europei, si allontanerebbero definitivamente dalla Formula 1, perché non si sentirebbero più attratti da uno sport privato della storia, della tradizione e della leggenda di un circuito come Monza. Ciò sarebbe una evenienza che il circus della Formula 1 non dovrebbe sottovalutare anche dal punto di vista economico, in quanto comporterebbe perdite per numerosi milioni di euro in termini di introiti pubblicitari e diritti tv.

Bernie Ecclestone, che ha comunque diritto a richiedere all’Autodromo un aumento delle proprie entrate per mantenere Monza nel calendario della Formula 1, non dovrebbe però essere troppo esigente, in quanto il circuito lombardo è comunque un valore aggiunto per il suo circus, in termini di immagine e di fascino sportivo, in assenza del quale il futuro stesso della Formula 1 non sarebbe di certo roseo.

CGR

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here