Foritaal 2018

0
471

A Lecce il gotha della ricerca internazionale

Al Must esperti e scienziati europei discutono sull’Invecchiamento Attivo ed in Salute e sullo “Smart Living”

 Dopo essere stato ospitato nelle sedi dei più grandi centri di ricerca italiani, ritorna a Lecce dal 2 al 4 luglio “ForItAAL”, il Forum Italiano Ambient Assisted Living che per la sua nona Edizione sarà organizzato da “InnovAAL scarl”, Partnership Pubblico-Privata per la Ricerca, Sviluppo, Sperimentazione e Validazione di Tecnologie e Servizi Innovativi per l’Active & Assisted Living, da “AitAAL”,  Associazione Italiana Ambient Assisted Living e dal Cluster Tecnologico Nazionale “Smart Living Technologies”.

Saranno giornate intense al MUST, il Museo Storico della città di Lecce, quelle che vedranno confrontarsi i maggiori esperti del settore AAL, dell’Active & Healthy Ageing e dello Smart Living: ForItAAL intende offrire ai partecipanti un’occasione di conoscenza e di approfondimento sull’efficacia delle politiche di welfare fondate sull’integrazione tra sociale e sanitario, sulla centralità di risposte coordinate, multidisciplinari e innovative, sui bisogni di salute e cura degli utenti, nei loro luoghi di vita e di lavoro. Significativo è infatti l’approccio collaborativo e integrato tra operatori e le diverse figure professionali impegnate nel sistema di cura, in una logica di rete che valorizza risorse e competenze e punta a migliorare e ottimizzare il sistema dei servizi sociali, sanitari e socio-sanitari rivolti alle famiglie, agli anziani, alle fasce più fragili della popolazione.

La prima giornata, il 2 luglio, sarà dedicata alla formazione: la quinta Summer School ForItAAL, organizzata con il contributo dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce, sarà rivolta a dottoranti e studiosi che, in un contesto multidisciplinare, approfondiranno i temi legati alle tecnologie assistive e alle relative applicazioni, con la supervisione di autorevoli docenti del mondo accademico ed industriale.

Spazio sempre ai giovani ricercatori il 3 luglio con sessioni parallele sui temi dell’Invecchiamento Attivo ed in Salute: i migliori lavori proposti e presentati dagli under 35 saranno premiati con un contributo in denaro. Chiuderà la mattinata la tavola rotonda su “Il modello collaborativo dei Reference Site per l’innovazione socio-sanitaria” introdotta da Giovanni Gorgoni di “AReSS Puglia”, cui prenderanno parte referenti di InnovaPuglia, Regione Puglia, Regione Campania e Commissione Europea.

Il Forum entrerà nel vivo nel primo pomeriggio con la sessione plenaria dedicata al Cluster SMILE, il Cluster Tecnologico Nazionale “Smart Living Technologies” finanziato dal MIUR che ha sede a Lecce e conta circa 200 membri (tra cui 170 imprese): il presidente Pietro Siciliano e i soci di InnovAAL, tra i promotori del Forum, insieme ai rappresentanti dei Ministeri dell’Istruzione, Università e Ricerca, della Salute e dello Sviluppo Economico, nonché ai referenti dell’UE Joint Programme per la ricerca sulle malattie neurodegenerative e per gli ambienti di vita assistivi, si confronteranno sull’agenda strategica per il posizionamento e le prospettive europee del nuovo JP AAL alla vigilia del lancio del 9° Programma Quadro.

I lavori proseguiranno il 4 luglio con sessioni parallele e un seminario sulle nuove frontiere delle tecnologie e dei sistemi ICT per la cura e l’accompagnamento a domicilio, moderato da Assunta D’Innocenzo di AitAAL e da Lorena Rossi di INRCA Ancona. Seguirà, in tarda mattinata, la tavola rotonda su “Salute e Turismo Accessibile”, moderata da Francesca Avolio di AReSS Puglia, che vedrà la partecipazione di alcuni tra i più importanti referenti di consorzi pubblici e privati, e che sarà conclusa dall’intervento dell’assessore della Regione Puglia Loredana Capone.

Il Forum finirà poi nel pomeriggio, con una riflessione sui risultati ottenuti nell’ambito della scorsa programmazione sui temi dell’Invecchiamento Attivo ed in Salute, base per proporre nuove iniziative e soluzioni a beneficio dei cittadini e a supporto della cosiddetta “Silver Economy”: la sessione plenaria “Fragilità e invecchiamento attivo: una trasformazione sostenibile” sarà moderata da Marco Di Ciano di InnovaPuglia.

Nelle parole di Pietro Siciliano, presidente del Cluster SMILE e di InnovAAL, responsabile della sezione di Lecce dell’Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, e promotore del Forum, l’emozione per aver riunito a Lecce tutta l’eccellenza nell’ambito dell’AAL: “È con profonda soddisfazione che posso affermare che ormai da diversi anni le iniziative avviate in Puglia, in particolare a Lecce, nel settore delle tecnologie a supporto dei temi dell’invecchiamento della popolazione e della vita indipendente, sono diventate un riconosciuto punto di riferimento in Italia e in Europa. Questo grazie soprattutto alle attività svolte dal Distretto Pugliese INNOVAAL e dai suoi soci e dal gruppo di ricerca dell’Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi del CNR di Lecce, che vede la partecipazione di validi e riconosciuti ricercatori, tra cui Alessandro Leone, chairman di ForitAAL. Anche la decisione di indicare Lecce come sede legale del Cluster Nazionale Smile tiene conto delle competenze di eccellenza e della reputazione acquisita nel corso degli anni, anche grazie alle politiche promosse dalla Regione Puglia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here