mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeSenza categoriaDisturbi Specifici dell’Apprendimento, Lopalco (Articolo Uno – Gruppo Misto): “Dall’Assessore Palese un...

Disturbi Specifici dell’Apprendimento, Lopalco (Articolo Uno – Gruppo Misto): “Dall’Assessore Palese un impegno importante per garantire i giusti diritti ai soggetti con DSA”

“Un regolamento regionale che uniformi il lavoro delle diverse Asl pugliesi e, nell’attesa di tale documento, la pubblicazione sui portali delle singole Aziende Sanitarie Locali di una informativa per far conoscere ai cittadini il percorso da intraprendere per ottenere la certificazione necessaria affinché sia consentito ai soggetti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) di partecipare ai concorsi pubblici sostituendo le prove scritte con colloqui orali o utilizzando strumenti compensativi per le difficoltà di lettura, di scrittura e di calcolo, nonché di usufruire di un prolungamento dei tempi stabiliti per lo svolgimento delle prove. È l’impegno assunto questa mattina in III Commissione dall’Assessore alla Sanità Rocco Palese nel corso dell’audizione da me richiesta con l’obiettivo di fare luce sullo stato di attuazione del Decreto Brunetta-Orlando”. Così il Consigliere regionale di Articolo Uno e Presidente del Gruppo Misto Pier Luigi Lopalco a margine della seduta odierna della Commissione Sanità.

“Dal confronto di oggi è emerso che, nonostante le indicazioni contenute nel Decreto, le diverse Asl pugliesi sono organizzate in maniera non omogenea e vi è un ritardo nell’istituzione dell’apposita Commissione medico-legale preposta al rilascio di tale documentazione che crea confusione e smarrimento in quanti chiedono un percorso certo e chiaro” prosegue Lopalco il quale non nasconde la soddisfazione per il raggiungimento di “un risultato importante che rappresenta un passo in avanti per nulla scontato verso il riconoscimento dei diritti dei soggetti affetti da DSA. È la palese dimostrazione dell’attenzione che la Regione e le Asl hanno verso un tema tanto importante quanto delicato che non tocca solo i soggetti affetti da Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ma anche tante famiglie”.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights