Dima Bawab chiude Fineterra a Gallipoli (Le)

0
463
 DIMA BAWAB
Martedì 23 dicembre la rassegna itinerante promossa dalla Provincia di Lecce, attraverso l’Istituto di Culture Mediterranee, in collaborazione con Women for Expo e con la direzione artistica della giornalista Monica Maggioni, si conclude a Gallipoli con una lunga serata dedicata a Betlemme

Dopo sette giorni di cultura, musica, teatro, arte, martedì 23 dicembre si conclude la rassegna Fineterra, promossa dalla Provincia di Lecce, attraverso l’Istituto di Culture Mediterranee, in collaborazione con Women for Expo e con la direzione artistica della giornalista Monica Maggioni.

Dalle 19 (ingresso grauito) nella Cattedrale di Sant’Agata a Gallipoliappuntamento con una lunga serata dedicata a Betlemme che si chiuderà con il concerto della cantante Dima Bawab, nata nel 1981 ad Amman, in Giordania, in una famiglia di origini palestinesi, accompagnata dalla pianista Vanessa Sotgiu. All’età di quattro anni inizia gli studi presso il King Hussein National Conservatory. Successivamente, sceglie di intraprendere lo studio del canto sotto la supervisione di Svetlana Rabab’a. Nel 2000 si trasferisce in Francia per continuare gli studi al Conservatoire National Régional di Tolosa. Dopo essersi laureata nel 2007 debutta all’Opéra-Comique nel ruolo di Yniold ne la “Pelleas e Melisanda” di Debussy. A partire dal 2012, comincia ad interpretare numerosi ruoli in diverse opere di Mozart nell’ambito del Festival d’Aix-en-Provence. Recentemente, ha interpretato il personaggio di Papagena esibendosi in varie città: San Paolo, Seoul, New York, Tokyo.

La serata, con la direzione artistica di Enrico Tricarico nell’ambito della Settimna della cultura del mare, si aprirà alle 19 con il saluto del sindaco di Gallipoli Francesco Errico e di Raffaele Coppola, socio promotore dell’Istituto di Studi e programmi per il Mediterraneo. A seguire si esibiranno il cantautore Michele Cortese (che proporrà Hallelujah di Leonard Cohen e With a little help fremo my friends di John Lennon), il coro di voci maschili della Basilica Concattedrale Sant’Agata di Gallipoli, un trio composto da Pascal Coppola (clarinetto), Christian Calò (fisarmonica) e Luigi De Pascali (voce e tamburello), la mezzosopranoSerena Scarinzi con un brano di Astor Piazzola; un coro gospel del Liceo Musicale e coreutico “Enrico Giannelli” di Casarano-Parabita; il coro polifonico del Santuario “Santa Maria del Canneto” di Gallipoli accompagnato dal chitarrista Marzo Rizzello e dalla pianista Gabrielle Stea; il fisarmonicista Cristian Calò; ilCoro polifonico della Basilica Concattedrale Sant’Agata di Gallipoli.

È previsto, inoltre, il videomessaggio di Vera Baubon, sindaco di Betlemme e la proiezione di un breve estratto del concerto che l’orchestra de La Notte della Taranta ha tenuto recentemente in Terra Santa.

“Fineterra”, promossa dalla Provincia di Lecce, attraverso l’Istituto di Culture Mediterranee, è finanziata con Fondi P.O. Fesr Puglia 2007-2013 Asse IV, con il patrocinio di WE-Women for Expo e Expo Milano 2015 e dei comuni di Vernole, Gallipoli, Copertino, Tricase, Castrignano dei Greci, Andrano e Otranto.

 

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here