Coppia dedita ai furti in abitazione sorpresa all’opera: scattano le manette

0
444

Coppia dedita ai furti in abitazione sorpresa all’opera: scattano le manette

Una coppia dedita ai furti nelle abitazioni finisce in manette: i carabinieri della stazione di Specchia hanno arrestato Fiorenza Casarano,  38enne di Casarano e Ivano Protopapa, 28enne di Scorrano, per furto aggravato in abitazione.

La coppia è stata colta in flagranza a Montesano Salentino nel tentativo di rubare da un’abitazione dalla quale i proprietari erano temporaneamente assenti. La coppia era stata notata mentre si aggirava con fare sospetto presso più abitazioni, suonando ai vari citofoni per capire se i proprietari fossero in casa e scegliere di conseguenza gli obiettivi da colpire: numerose sono state le segnalazioni al 112 da parte di cittadini attenti e al tempo stesso molto preoccupati.

La pattuglia di Specchia, in quel momento in servizio perlustrativo nell’area, ricevuta l’attivazione si è subito precipitata presso l’ultima abitazione “adocchiata”, cogliendo la donna intenta a fare da “palo”, vicina all’autovettura in uso ai due, una Twingo grigia presa a noleggio. L’uomo, invece, uscito dall’abitazione precipitosamente, tentava di fuggire alla cattura ma veniva inseguito a piedi  e raggiunto dai militari in una via adiacente.

I due soggetti, già conosciuti alle Forze dell’Ordine per lo stesso tipo di reato, avevano nell’autovettura utilizzata diversa refurtiva nascosta all’intero del sedile anteriore, che si è accertato provenire da altri colpi perpetrati nella medesima mattinata in Montesano Salentino e Miggiano: più di quattro le abitazioni “visitate”. Alcuni testimoni, sentiti in merito agli altri fatti contestati, hanno riconosciuto i due, in qualche caso anche l’autovettura. In tutti i colpi, la donna è stata notata nell’atteggiarsi come palo. In ogni caso, i proprietari delle varie abitazioni, sentiti per denunciare i furti ed elencare un iniziale elenco di beni asportati, hanno comunque riconosciuto integralmente la refurtiva che è stata loro restituita con grande sollievo e gratitudine verso i militari intervenuti: trattasi di vari monili in oro e profumi di pregio. Sequestrato anche un coltello con lama di 21 cm.

I due sono stati condotti in carcere a Lecce, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here