Convenzione inerente la realizzazione e gestione della Residenza Sanitaria Assistita

0
80

Convenzione inerente la realizzazione e gestione della Residenza Sanitaria Assistita

Il Consiglio comunale ha approvato lo schema di Convenzione inerente la realizzazione e gestione della Residenza Sanitaria Assistita per persone con disabilità “Dopo di noi”. La Convenzione, che sarà sottoscritta tra il Comune e l’Azienda pubblica di servizi alla persona I.S.P.E. – Istituto per i Servizi alla Persona per l’Europa, ha ad oggetto la realizzazione delle opere necessarie per l’adeguamento della struttura ai requisiti richiesti dal Regolamento regionale n. 05/2019 – così da convertirla in RSA per disabili – e le modalità di esecuzione del servizio prestato da I.S.P.E.

Con questa delibera e la successiva firma della Convenzione, sarà garantita per un periodo di dieci anni (rinnovabile per altri dieci) l’attività del Centro, che offre 10 posti letto di RSA per disabili gravi; 4 posti letto di RSA per disabili meno gravi; ulteriori 2 posti letto di mantenimento riconosciuti dalla Regione Puglia.

La delibera di oggi giunge dopo un lungo percorso con il quale l’assessorato al Welfare del Comune di Lecce, in collaborazione con Regione Puglia, Asl e Ispe, ha costruito un innovativo modello di gestione del servizio, che sarà offerto dal Comune alle persone con disabilità grave attraverso la gestione delegata di una RSA da parte di una azienda pubblica in locali comunali, adempiendo ai requisiti richiesti dal nuovo Regolamento regionale.

Con la Convenzione il Comune si impegna, tramite i necessari lavori di ristrutturazione, a garantire i requisiti strutturali e tecnologici del Centro, necessari alla conferma dell’autorizzazione e dell’accreditamento della struttura e Ispe si impegna a garantire la continuità dei servizi erogati, la manutenzione ordinaria dell’immobile e l’erogazione delle prestazioni mediche e assistenziali attraverso personale dotato dei necessari requisiti professionali, secondo gli standard previsti dal Regolamento regionale. I livelli occupazionali della struttura saranno mantenuti e implementati delle figure mediche e sanitarie necessarie attraverso procedure pubbliche di selezione. Per la determinazione della retta a carico dell’utenza Ispe dovrà attenersi alle percentuali stabilite dall’art 2 del Regolamento regionale 5/2019 e alla tariffa giornaliera stabilita dalla Regione Puglia con propri provvedimenti. Per ogni eventuale maggiorazione a carico degli utenti per servizi migliorativi, Ispe dovrà richiedere espressa autorizzazione al Comune di Lecce.

Sono contento di questo risultato, che ascrivo al lavoro di tanti – ha dichiarato il sindaco Carlo Salvemini – grazie alla politica e all’impegno degli uffici abbiamo costruito lo spazio per una soluzione felice di una vicenda il cui esito non era scontato, confrontandoci con le difficoltà e i differenti punti di vista. Gestiremo questo servizio fondamentale per le famiglie attraverso la presenza di una azienda pubblica sottoposta al controllo della Regione e della Asl, che vede nei suoi organi direttivi la rappresentanza del Comune. E questo offre a loro e a noi amministratori sufficienti garanzie”.

Siamo soddisfatti di questo risultato ottenuto con un lavoro di squadra che ha sempre avuto l’obiettivo di salvaguardare gli ospiti del Dopo di noi e l’insieme delle relazioni che sono patrimonio di quella comunità – dichiara l’assessora al Welfare Silvia Miglietta –  la convenzione con Ispe garantisce anche la continuità e la salvaguardia delle lavoratrici e dei lavoratori del Centro. Abbiamo pazientemente costruito una soluzione ottimale per tutti: ringrazio Ispe per essere stata al fianco del Comune di Lecce e gli uffici comunali per il lavoro straordinario svolto, insieme alla Capo di gabinetto e al personale dell’Ambito, che nonostante la situazione difficile non ha smesso di lavorare per giungere al risultato. Ringrazio i Consiglieri comunali, di maggioranza e di minoranza, che hanno seguito costantemente la vicenda, dando vita a un dibattito che ha arricchito questo percorso”.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here