COMUNE DI LECCE

0
180

Consulte comunali, ecco la composizione definitiva

Questa mattina si è conclusa la fase di composizione delle Consulte comunali. I rappresentanti di associazioni, volontariato, categorie professionali, organizzazioni sindacali, Enti ed Istituzioni individuati attraverso bando pubblico sono stati designati, attraverso un percorso di partecipazione democratica, ciascuno all’interno di una delle quattro assemblee istituite dal Regolamento comunale sulle Consulte cittadine (approvato dal consiglio comunale il 21 giugno 2018), ciascuna dedicata ad ambiti diversi della vita sociale, economica e culturale della città.

In particolare, faranno parte della Prima Consulta (Tutela della vita umana, della persona e della famiglia. Servizi sociosanitari, persone in situazioni di tossicodipendenza o altri condizionamenti, persone in situazione di handicap e/o difficoltà di apprendimento, problematiche dell’immigrazione) i cittadini Carlo Mazzotta (Cittadini insieme), Matteo Pagliara (Camera a Sud), Giuseppe Elia (Volontari ospedalieri onlus), Serena Quarta (Caritas diocesana), Anna Vantaggio (Psi.f.i.a.), Antonio Aguglia (Triacorda), Simona De Carlo (Alice e le altre) per le Associazioni, Enti, Istituzioni. Sara Mazzeo (Sunas), Chiara Greco (Ordine assistenti sociali) per le Organizzazioni professionali e sindacali.

Della Seconda Consulta (Programmazione sviluppo economico e tecnico scientifico, industria. Commercio ed artigianato) i cittadini Virginia Meo (Oltremercatosalento), Elio Giuseppe Adamo (A.ri.cons.), Luciano D’Agostinis (Cufrill), Giulio Aresta (Lecce bene comune), Claudio Rizzo (Ass. Catone – Peppino Basile) per le Associazioni, Enti, Istituzioni. Francesca Manno (CNA), Davide Stasi (Legacoop Puglia), Francesca Felline (Ordine degli Ingegneri), Salvatore Giannetto (Uil), Claudia Longo (Fedimprese) per le Organizzazioni professionali e sindacali.

Della Terza Consulta (Assetto e gestione del territorio, ecologia, ambiente e qualità della vita. Organizzazione degli uffici, dei servizi e degli orari delle relative utenze) i cittadini Domenico Clemente (Guardie dell’Ambiente), Andrea Alba (Ruotando), Dario Angelo Russo (Fiab Cicloamici), Renato Vernaleone (Lecce bene comune), Daniele Biasco (Marina di Torre Chianca), Vittorio De Vitis (wwf salento), Alessandro Presicce (Adoc), Matteo Pagliara (Camera a Sud) per le Associazioni, Enti, Istituzioni. Fernando De Carlo (CNA), Giovanni D’Amato (Coldiretti) per le Organizzazioni professionali e sindacali.

Della Quarta Consulta (Pari opportunità, istruzione, cultura, formazione professionale, sport e tempo libero e problemi dei giovani) i cittadini Giuseppe Lelio Adamo (A.Ri.Cons.), Lucio D’Arpe (Aeeos), Mauro Marino (Fondo Verri), Simona Cleopazzo (Alice e le altre), Carlo Mazzotta (Cittadini insieme), Diego Solari (Così come sei), Enrico Romano (Azione Culturale), Chiara Armillis (Officina Famiglia), Tonia Erriquez (Angeli di quartiere), Anna Vantaggio (Psi.f.i.a.) ) per le Associazioni, Enti, Istituzioni. Sara Mazzeo (Sunas), Matteo Domenica (Cobas Unisalento), Marcella Rucco (Confimpresa), Chiara Greco (Ordine assistenti sociali), Lucia Patrizia Orlando (Uil) per le Organizzazioni professionali e sindacali.

Spetterà ora al Consiglio comunale ufficializzare le nomine con un’apposita delibera alla prima seduta utile.

Le consulte sono chiamate a integrare ed arricchire le proposte degli Organi Comunali nelle materie di competenza, sia nelle forme dei pareri preventivi e non vincolanti e sia di proposte ed iniziative.

Con l’istituzione delle Consulte comunali l’amministrazione compie un passo importante verso la concreta partecipazione dei cittadini alle scelte che vengono compiute a Palazzo Carafa – dichiara il Presidente del Consiglio comunale Carlo Mignone – non solo la politica, ma anche la società civile organizzata deve contribuire con il proprio ruolo. Le Consulte comunali danno concretezza e operatività a questo intendimento. Il Consiglio comunale sarà attento e pronto ad accogliere i contributi che le Consulte offriranno. Ringrazio i cittadini e le associazioni, enti e organizzazioni sindacali che hanno accettato di mettersi al servizio della comunità”.

Compiamo un altro passo avanti verso l’attivazione di questo strumento di supporto e condivisione delle scelte dell’amministrazione comunale con il mondo dell’associazionismo, del terzo settore, del volontariato e delle organizzazioni che animano con le loro attività la vita sociale, cultuale ed economica della città – dichiara l’assessore agli Affari Generali Christian Gnoni – È un bel momento con il quale il Comune si apre alla condivisone delle scelte. E lo fa per volontà strategica di questa amministrazione, che, ricordo, nonostante le Consulte fossero inserite nello Statuto comunale da molti anni, è la prima ad aver intrapreso, fin dal 2017, il percorso di regolamentazione e attivazione di questi istituti. Ringrazio gli uffici che hanno lavorato per raggiungere l’obiettivo e le organizzazioni della società civile che hanno raccolto con noi la sfida di misurarsi con spirito propositivo per suggerire, coadiuvare, sostenere i provvedimenti che andremo a discutere nell’interesse generale dei cittadini”.

Con l’elezione delle Consulte l’amministrazione si arricchisce di contributi, spunti e idee. Ringrazio le associazioni che si sono impegnate in questo percorso con atteggiamento propositivo e spirito di servizio nei confronti della città – dichiara l’assessore al Volontariato Silvia Miglietta – Sono sicura che le Consulte saranno occasione di maturazione anche del rapporto che intercorre tra l’associazionismo e l’istituzione comunale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here