CITTA’ DI LECCE

0
274

Nuovo Regolamento degli arredi urbani e dehors, dichiarazione assessore Rita Miglietta

 

Nella seduta odierna del Consiglio comunale è stato approvato il nuovo “Regolamento comunale per l’arredo urbano dello spazio pubblico per attività stagionali e continuative, dehors”. Il regolamento stabilisce norme comuni per l’arredo dello spazio pubblico, a tutela del decoro urbano, dell’accessibilità dei luoghi, dell’offerta di servizi da parte di attività commerciali collocate nel centro storico, nella città consolidata, ne resto dell’ambiente urbano e marine.

Il Regolamento è stato approvato facendo propri gli emendamenti dei gruppi di maggioranza, precedentemente condivisi con il governo cittadino, e la sua approvazione ha visto il voto di 21 consiglieri sui 26 presenti. Di seguito la dichiarazione dell’assessore alla Pianificazione Urbanistica Rita Miglietta:

Il regolamento non è solo uno strumento che semplifica le procedure per il rilascio delle autorizzazioni  (procedure on line, eliminazione della conferenza dei servizi, istruttoria entro 60 giorni, semplici rinnovi pluristagionali quando non si modificano gli allestimenti) – dichiara l’assessore alle Pianificazione Urbanistica Rita Migliettaè anche un importante strumento di governo che si preoccupa di interpretare le innovazioni urbane che stanno da tempo attraversando la città: non è solo il centro antico, come accadeva in passato, ad essere luogo privilegiato delle attività commerciali legate al food, ma è anche la città moderna, che, insieme alle Marine non sono parti di città meno importanti.

Abbiamo voluto valorizzare le differenze, nelle diverse categorie commerciali, nella individuazione di diverse tipologie di dehors, (aperti, semichiusi, chiusi), che possono insediarsi in modo diversificato nella città, per non omologare, per garantire sempre che ogni dehors, situato in un particolare ambito della città, stabilisca con lo spazio pubblico una specifica e differente relazione di reciprocità. I dehors sono allestimenti di interesse pubblico, veicolano l’immagine della città, sono espressione di ospitalità, devono convivere con le esigenze dei residenti e dei turisti, essere un biglietto da visita per tutti. Il regolamento è pensato per garantire un corretto equilibrio tra interessi generali e interessi privati dei portatori di interesse.

È stato un lavoro di squadra di tutta la maggioranza dei consiglieri che con i loro emendamenti hanno messo a valore l’impianto del regolamento dandogli più slancio. Un lavoro che ha visto il contributo strategico delle associazioni di categoria che hanno modificato l’ originario regolamento prima del suo approdo in consiglio. Un ringraziamento agli uffici che hanno redatto il regolamento, mettendo a sistema l’esperienza, spesso molto complicata, di tanti anni di lavoro senza un sistema coordinato di regole”.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here