CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO

0
353

CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO 25 FEBBRAIO 2021

 

QUALCHE GIORNO FA, DURANTE UNA GITA AL MARE CON LA FAMIGLIA, IL PICCOLO ALBERTO DI 9 ANNI DI NARDO’, HA RINVENUTO DEI COCCI CHE RIPORTAVANO INCISE DELLE LETTERE E AVENDO AVUTO MODO DI APPREZZARE NELLE VISITE AL MUSEO DEL MARE E A QUELLO DELLA PREISTORIA L’IMPORTANZA DEI REPERTI, HA DECISO DI PORTARLI AL COMANDANTE DELLA STAZIONE DEI CARABINIERI DEL SUO PAESE AFFINCHÉ GLI ESPERTI POSSANO ESPRIMERSI SUL LORO VALORE E METTERLI EVENTUALMENTE A DISPOSIZIONE DELLA COMUNITÀ.

IL COMANDANTE VITO DE GIORGI, DAL CANTO SUO, HA VOLUTO PREMIARE IL BAMBINO REGALANDOGLI UN CALENDARIO DEI CARABINIERI.

LECCE, MILITARI STAZIONE CC LECCE PRINCIPALE, INTERVENIVANO PRESSO SUPERMERCATO OVE VENIVA SEGNALATO IL FURTO DI BENI ALIMENTARI. GIUNTI SUL POSTO, MILITARI OPERANTI, CONSTATAVANO CHE ANZIANO CL. 36, RESIDENTE A LECCE, AVEVA PRELEVATO ALCUNI WURSTEL E SCATOLETTE DI CIBO PER GATTI, DAL VALORE COMPLESSIVO DI € 5 (CINQUE) E NELL’IMPOSSIBILITÀ DEL PAGAMENTO TOTALE DELL’INTERA SOMMA POICHÈ IN POSSESSO DI SOLI € 2,50, (DUE/50), CERCAVA DI ELUDERE I CONTROLLI DI SICUREZZA DEL SUPERMERCATO. CONSTATATA LA LIEVE ENTITÀ DELL’EVENTO IL CUI GESTO ERA RICONDUCIBILE ALL’ESIGENZA DI SFAMARE DEI GATTI RANDAGI, I MILITARI PAGAVANO LA RESTANTE SOMMA MANCANTE, RICONSEGNANDO LA PREDETTA MERCE ALL’ANZIANO.

IL COMANDO COMPAGNIA DI GALLIPOLI, HA ORGANIZZATO NEI GIORNI SCORSI MIRATI SERVIZI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO, FINALIZZATI ALLA PREVENZIONE E AL CONTRASTO DELL’ILLEGALITÀ DIFFUSA, CONSEGUENDO I SEGUENTI RISULTATI:

DEFERITI IN STATO LIBERTÀ PER DETENZIONE AI FINI SPACCIO DI SOSTANZA STUPEFACENTE (ART. 73 D.P.R. 309/90):

  • F., CL. 1977, POICHE’ SEGUITO PERQUISIZIONE DOMICILIARE VENIVANO RINVENUTI E SOTTOPOSTI A SEQUESTRO: N. 3 (TRE) INVOLUCRI CONTENENTI 25 GR. CIRCA DI SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO MARIJUANA, UN BILANCINO DI PRECISIONE ED UN’AGENDA UTILIZZATA PER ORGANIZZARE L’ATTIVITA’ DI SPACCIO AL DETTAGLIO.
  • G., CL. 1970, E
  • C., CL. 1977, POICHE’ SEGUITO PERQUISIZIONE DOMICILIARE VENIVANO RINVENUTI E SEQUESTRATI: COMPLESSIVI 4,11 GR. DI SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO EROINA, UN BILANCINO DI PRECISIONE E DENARO CONTANTE IN BANCONOTE DI PICCOLO TAGLIO PARI AD EURO 320,00 (TRECENTOVENTI) VEROSIMILMENTE PROVENTO DELL’ILLECITA ATTIVITÀ DI SPACCIO.

SEGNALATI 16 PERSONE ALLA PREFETTURA PER USO NON TERAPEUTICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI (ART. 75 D.P.R. 309/90): 

DEFERITI IN STATO DI LIBERTA’ PER TENTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI IMMOBILE POPOLARE E DANNEGGIAMENTO (ART.56-633- 635 C.P.): 

  • M., CL. 1969,
  • A., CL. 1978,

POICHÈ, IN GALLIPOLI, CON L’UTILIZZO DI UN ATTREZZO ATTO ALLO SCASSO, VENIVANO SORPRESI NEL TENTATIVO DI FORZARE LA PORTA DI UN APPARTAMENTO DI EDILIZIA POPOLARE IN FASE DI ASSEGNAZIONE, AL FINE DI OCCUPARE L’UNITÀ ABITATIVA SENZA AUTORIZZAZIONE;

DEFERITO IN STATO LIBERTÀ PER VIOLAZIONE COLPOSA DEI DOVERI INERENTI LA CUSTODIA DELLE COSE SOTTOPOSTE A SEQUESTRO (ART. 334-335 C.P.):

  • T. F., CL. 1982, POICHÈ, ESITO MIRATO CONTROLLO VENIVA ACCERTATO CHE PUR AVENDO IN CUSTODIA L’AUTOCARRO FIAT ……GIA’ SOTTOPOSTO A SEQUESTRO AMMINISTRATIVO, AVEVA DISTRUTTO ALCUNE PARTI MECCANICHE DEL CITATO MEZZO; 

DEFERITI IN STATO DI LIBERTÀ PER EVASIONE (ART. 385 C.P.): 

  • H. M. S., CL. 1983, ATTUALMENTE SOTTOPOSTO AL REGIME DELLA DETENZIONE DOMICILIARE, POICHÈ ALL’ATTO DEL CONTROLLO NON VENIVA TROVATO PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE;
  • E., CL. 1979, ATTUALMENTE SOTTOPOSTO AL REGIME DEGLI ARRESTI DOMICILIARI, POICHÈ ALL’ATTO DEL CONTROLLO NON VENIVA TROVATO PRESSO IL LUOGO DI LAVORO E NON FACEVA PIÙ RIENTRO PRESSO IL PROPRIO DOMICILIO. 

DEFERITO IN STATO DI LIBERTÀ PER INOSSERVANZA DEI PROVVEDIMENTI DELL’AUTORITA’ (ART. 650 C.P.): 

  • F., CL. 1984, ATTUALMENTE SOTTOPOSTO AL REGIME DELLA DETENZIONE DOMICILIARE. POICHÈ, PRESSO L’ABITAZIONE DEL PREDETTO, ALL’ATTO DEL CONTROLLO, VENIVANO IDENTIFICATE N. 4 PERSONE, NON CONVIVENTI, IN PALESE VIOLAZIONE DELLE PRESCRIZIONI IMPOSTE DALLA CITATA MISURA;

DEFERITO IN STATO DI LIBERTÀ PER INOSSERVANZA DELLE PRESCRIZIONI DEL FOGLIO DI VIA OBBLIGATORIO (ART. 2 LEGGE N.1423 DEL 27/12/1956): 

  • A., CL. 1978, POICHÈ SEBBENE COLPITO DA “FOGLIO DI VIA OBBLIGATORIO CON DIVIETO DI RITORNO NEL COMUNE DI GALATONE E FRAZIONI” PER LA DURATA DI TRE ANNI, VENIVA SORPRESO IN DETTO CENTRO ABITATO SENZA ALCUNA AUTORIZZAZIONE ED IN PALESE VIOLAZIONE DELLE PRESCRIZIONI IMPOSTE DAL CITATO PROVVEDIMENTO; 

DEFERITO IN STATO DI LIBERTÀ PER OMESSA DENUNCIA DI ACQUISTO DI ARMI (ART. 38 T.U.L.P.S.): 

  • G., CL. 1982. POICHÈ ALL’ESITO DEL CONTROLLO VENIVA ACCERTATO CHE IN DATA 19.11.2020, AVEVA COMPRATO UN FUCILE DA UN SUO CONCITTADINO, OMETTENDO DI DENUNCIARNE L’ACQUISTO PRESSO LA COMPETENTE STAZIONE CC;

DEFERITI IN STATO DI LIBERTÀ PER FURTO (ART.624 C.P.):

  • C., CL. 1996. POICHÈ VENIVA INDIVIDUATO QUALE RESPONSABILE DEL FURTO DELL’AUTOVETTURA PEUGEOT 208 PERPETRATO IN COPERTINO MENTRE IL MEZZO ERA IN SOSTA;
  • T., CL. 1968, POICHÈ, ESITO CONTROLLO FINALIZZATO AL CONTRASTO DEI FURTI DI ENERGIA ELETTRICA SVOLTO CON L’AUSILIO DI PERSONALE ENEL, VENIVA ACCERTATO CHE IL PREDETTO AVEVA ALLACCIATO ABUSIVAMENTE L’IMPIANTO ELETTRICO DEL PROPRIO APPARTAMENTO ALLA RETE CITTADINA;

DEFERITO IN STATO DI LIBERTÀ PER RIFIUTO DI SOTTOPORSI ALL’ACCERTAMENTO DELLO STATO DI ALTERAZIONE PSICOFISICA DA STUPEFACENTI (ART. 187 C.8 C.D.S.) 

  • D., CL. 1998. POICHÈ, IN ALEZIO, MENTRE SI TROVAVA ALLA GUIDA DELLA PROPRIA AUTOVETTURA V. POLO TENUTO CONTO DELLA CONDOTTA DI GUIDA TENUTA E DEL SUCCESSIVO COMPORTAMENTO ALL’ATTO DEL CONTROLLO DEI DOCUMENTI, SI RIFIUTAVA DI ESSERE SOTTOPOSTO ALL’ACCERTAMENTO DELLO STATO DI ALTERAZIONE PSICOFISICA DA STUPEFACENTI. PATENTE DI GUIDA RITIRATA E VEICOLO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO AMMINISTRATIVO; 

DEFERITO IN STATO LIBERTÀ PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA (ART. 186 C.2 LETT “B” C.D.S.) 

  • S., CL. 1960, POICHÈ, RIMASTO COINVOLTO IN SINISTRO STRADALE MENTRE SI TROVAVA ALLA GUIDA DI UN’AUTOVETTURA, SEGUITO ACCERTAMENTI PER LA RILEVAZIONE DEL TASSO ALCOLEMICO NEL SANGUE, RISULTAVA POSITIVO CON TASSO ALCOLEMICO PARI A 2,9 G/L. PATENTE DI GUIDA RITIRATA, AUTOVETTURA AFFIDATA AL PROPRIETARIO;

A.G., PREFETTURA E QUESTURA INFORMATE DA REPARTI COMPETENTI PER TERRITORIO CHE PROCEDONO.

IN PRESICCE-ACQUARICA (LE), MILITARI LOCALE STAZIONE CARABINIERI, IN ESECUZIONE ORDINANZA DI ESPIAZIONE PENA DETENTIVA EMESSA DA TRIBUNALE DI SORVEGLIANZA DI TARANTO, TRAEVANO IN ARRESTO

  • L., NATO TARANTO CL. 1986, GIA’ SOTTOPOSTO ALLA MISURA DI SICUREZZA DELLA LIBERTA’ VIGILATA.

PREDETTO, RICONOSCIUTO RESPONSABILE DEI REATI DI LESIONI PERSONALI, MINACCIA, TENTATA RAPINA, TENTATA ESTORSIONE, EVASIONE, DANNEGGIAMENTO, RESISTENZA E OLTRAGGIO A P.U. (ARTT. 582, 612, 628-56, 629-56, 385, 635, 337 E 341-BIS C.P.), DOVRA’ ESPIARE ANNI 1 (UNO), MESI 7 (SETTE) E GIORNI 10 (DIECI) DI RECLUSIONE. ARRESTATO, DOPO FORMALITÀ DI RITO, VENIVA SOTTOPOSTO IN REGIME DI DETENZIONE DOMICILIARE, COME DISPOSTO DA A.G., INFORMATA DA STAZIONE CC PRESICCE-ACQUARICA CHE PROCEDE.

SURANO (LE) MILITARI ARMA NOCIGLIA UNITAMENTE A PERSONALE SEZIONE OPERATIVA NORM COMPAGNIA DI MAGLIE, INTERVENIVANO PRESSO CENTRO COMMERCIALE GULLIVER UBICATO S.S. 275 KM 13, OVE IGNOTI, DOPO FORZATURA PORTA INGRESSO DI UN VANO CALDAIA IN USO A SOCIETA’, PRATICAVANO UN FORO SUL MURO INTERNO PENETRANDO NEI LOCALI DI VENDITA, IMPOSSESSANDOSI DI VARIO MATERIALE RIPOSTO SUGLI SCAFFALI IN ESPOSIZIONE E DEL CONTENUTO DELLE CASSEFORTI, CHE SOTTRAEVANO MEDIANTE TAGLIO DELLA BLINDATURA. MALFATTORI PROSEGUIVANO AZIONE CRIMINOSA PRATICANDO ULTERIORE FORO SUL MURO DI CONFINE CON I LOCALI DELLA SOCIETA’, IMPOSSESSANDOSI DELLA SOMMA DI EURO 13.500,00 CUSTODITA INTERNO CASSAFORTE CHE FORZAVANO MEDIANTE TAGLIO DELLA BLINDATURA. DANNO COMPLESSIVO IN CORSO DI QUANTIFICAZIONE, COPERTO ASSICURAZIONE. INDAGINI IN CORSO.

 CAPITANO PRESICCI

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here