Ambiente: Labriola (FI), “Governo dia risposte a Taranto su polveri sottili, problemi non si risolvono con monitoraggi”

0
150

 “Oggi in commissione ambiente durante il question time ho chiesto al governo quali iniziative immediate intenda adottare per evitare ulteriori episodi come quello avvenuto il quattro luglio a Taranto, a causa del maltempo, in cui la città e le zone limitrofe sono state interamente ricoperte da polveri sottili. Il governo deve trovare soluzioni a questa emergenza sanitaria per tutta l’area di Taranto interessata per evitare che la salute dei cittadini sia messa a rischio”. Lo dichiara in una nota Vincenza Labriola, deputata di Forza Italia.

“Purtroppo le riposte del governo non sono state soddisfacenti, anche se almeno questa volta sono stati resi pubblici i dati allarmanti sulle concentrazioni di PM 10 registrate che hanno superato ampiamente il limite di 50/m3. La risposta del sottosegretario Morrasut non è stata esaustiva. Si continuano a prevedere monitoraggi che non risolvono i problemi. I picchi di inquinamento impattano sulla salute dei cittadini e i ritardi di ArcelorMittal sono stati consentiti dal Governo che non ha fatto altro che creare confusione danneggiando lavoratori, ambiente, salute dei cittadini. Luigi Di Maio da ‘Super Ministro’ che gridava al pasticcio fatto da Calenda e dal PD, ora a distanza di due anni con il PD governa ed è oramai palese che il ‘super pasticcio’ lo ha creato insieme al suo movimento. Le comunicazioni spot da parte del premier Conte che intenderebbe chiudere il dossier e gli annunci del ministro Patuanelli sull’avvio di una  fase green, fanno solo  intendere che ci sono confusione e opacità intorno allo stabilimento più grande d’Europa” conclude Labriola.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here