Accusato dell’incendio di un’autovettura e pestato: 30enne con traumi e una frattura

0
77

Prima l’incendio, nella notte tra il 18 e il 19 novembre, di un’autovettura di proprietà di una donna 54enne di Galatone, soggetto noto e attualmente sottoposta agli arresti domiciliari.

Poi la spedizione punitiva, poche ore dopo, nei confronti del presunto autore del rogo da parte di un 36enne anch’esso noto alle cronache, Antimo Marzano, poi arrestato in flagranza di reato dai militari della locale stazione, coadiuvati da personale del Nor di Gallipoli, per lesioni personali aggravate in concorso.

Gli accertamenti investigativi e l’analisi dei sistemi di videosorveglianza hanno consentito l’individuazione e la denuncia dei presunti complici di Marzano, A. S., 30enne galatonese incensurato, e D. C., 38enne galatonese già noto.

La vittima dell’aggressione, un 30enne domiciliato a Galatone e anch’egli soggetto noto, è stata invece trasportata all’ospedale di Gallipoli dove gli sono stati diagnosticati una frattura e traumi con una prognosi di 30 giorni.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato ristretto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, come disposto dall’Autorità giudiziaria.

Per quanto riguarda l’incendio, ignoti, con del liquido infiammabile, hanno dato fuoco all’auto della 54enne nella notte tra il 18 e il 19 distruggendola parzialmente. Il rogo è stato domato dai vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Galatone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here