venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeSenza categoriaA NARDÒ SI ACCENDE IL NATALE

A NARDÒ SI ACCENDE IL NATALE

Prosegue la rassegna di spettacoli Piccoli sguardi, curata dalla compagnia Terrammare Teatro nell’ambito de La Scena dei Ragazzi, frutto della collaborazione tra Comune di Nardò e Teatro Pubblico Pugliese. Il secondo appuntamento al Teatro Comunale (corso Vittorio Emanuele II), in programma domani, domenica 4 dicembre (ore 17:30), è L’Arca, uno spettacolo per bambini dai 3 agli 11 anni, messo in scena da TerramMare Teatro con la regia di Silvia Civilla e Marco Alemanno, con Silvia Civilla e Agostino Aresu (luci Antonio Apollonio).
La storia. Due fratellini perennemente litigiosi si ritrovano all’improvviso coinvolti in un’avventura straordinaria: una piccola farfalla, entrata nella loro stanza, chiede loro di salvare quanti più animali è possibile dal grande temporale che sta per riempire d’acqua tutta la Terra! Basterà trasformare per una notte la loro cameretta in un’enorme imbarcazione, chiamata “Arca” – come già ha fatto tanto tempo fa un vecchio signore con una lunga barba bianca, che aveva più di 600 anni – e proteggere al suo interno tutti gli animali.
La novità di quest’anno è la merenda “animata” in compagnia di Doraland e i burattini di Carlo. Tutti gli spettacoli, infatti, sono preceduti (ore 16:30) dal mini-spettacolo ideato da Dora Raho e Carlo Pagliula, uno squisito “minestrone” di fiabe, burattini e…torte. All’insegna di un pomeriggio interamente trascorso a teatro.
Il costo del biglietto è 5 euro. Possono essere prenotati telefonicamente e successivamente acquistati nei giorni di mercoledì (dalle ore 17 alle 19) e sabato (dalle 10 alle 12) oppure al botteghino del Teatro poco prima dell’inizio dello spettacolo. Informazioni e prenotazioni ai numeri 320 8949518 e 389 7983629. Altri dettagli al link https://www.teatropubblicopugliese.it/rassegna/nardo-la-scena-dei-ragazzi-2022-23/.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments