Vive le Cinéma

0
5

Festival del cinema francese di Acaya Vernole, (Le)

TUTTI I VINCITORI DI VIVE LE CINÉMA 
Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate nel Castello di Acaya (dal 12 al 15 luglio) il festival di cinema francese – organizzato dall’Apulia Film Commission, ideato e diretto dal regista e sceneggiatore Alessandro Valenti, dal produttore Angelo Laudisa e da Brizia Minerva – si è concluso domenica 16 luglio a Vernole con la cerimonia di premiazione. Le giurie – guidate da Nicole Garcia e Ivan Taieb – hanno premiato Willy 1er di Ludovico Bukherma (lungometraggio), Dernieres Nouvelles du Cosmos di Julie Bertuccelli (documentario) ed Ennemis Interieurs di Selim Azzazi (corto). Il Premio Cinema del Reale è andato invece al documentario “Swagger” di Olivier Babinet. La direzione artistica del festival ha consegnato un premio speciale a Nocturama di Bertrand Bonello.


Willy 1er di Ludovico Bukherma, Dernieres Nouvelles du Cosmos di Julie Bertuccelli edEnnemis Interieurs di Selim Azzazi sono i film vincitori della seconda edizione di Vive le cinéma, festival del cinema francese organizzato dall’Apulia Film Commission, ideato e diretto dal regista e sceneggiatore Alessandro Valenti, dal produttore Angelo Laudisa e daBrizia Minerva. Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate nel Castello di Acaya (dal 12 al 15 luglio) il festival si è concluso domenica 16 luglio in piazza Vittorio Veneto a Vernole, in provincia di Lecce, con la cerimonia di premiazione alla quale hanno preso parte – oltre ai direttori artistici e ai membri delle giurie guidate da Nicole Garcia e Ivan Taieb – Loredana Capone (assessore all’Industria culturale e turistica della Regione Puglia),Giandomenico Vaccari (vicepresidente di Apulia Film Commission), Luca De Carlo (sindaco di Vernole), Paolo Pisanelli (direttore artistico Cinema del Reale). Sono intervenuti anche i sindaci di Lecce (Carlo Salvemini), Specchia (Rocco Pagliara) e Otranto (Pierpaolo Cariddi) per consolidare la rete di festival organizzati dall’Apulia Film Commission che coinvolge il Festival del Cinema Europeo di Lecce, il Cinema del Reale di Specchia e l’Otranto Film Fund Festival.
Luca De Carlo - Loredana Capone - Giandomenico VaccariIl Festival ha proposto cinque giorni di proiezioni con sei lungometraggi, sette corti (uno fuori concorso) e tre documentari, tre master class a cura di Luca Bandirali, docente di “Cinema, Fotografia, Televisione” del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento, con Nicole Garcia, Bertrand Bonello e Julie Bertuccelli, e un inedito incontro musicale tra la cantante Camélia Jordana, tra i giurati del festival, il pianista Mirko Signorile e il sassofonista Raffaele Casarano, direttore artistico del Locomotive Jazz Festival.

Il lungometraggio Willy 1er è stato selezionato dalla giuria guidata dalla regista e attriceNicole Garcia e composta da Maya Sansa, Laure Marsac e Pietro Sermonti. Nel film Willy, un cinquantenne che non ha mai lasciato la casa di famiglia, è colpito da stupore e dolore all’annuncio del suicidio del suo gemello Michel. Dopo aver litigato con suo padre, decide di prendere il destino in mano abbandonando i suoi genitori per la prima volta, per sistemarsi nel villaggio vicino di Caudebec. Incoraggiato ad essere autonomo e indipendente da Catherine, sua curatrice, Willy riesce a ottenere un lavoro di gestore in un supermercato, a trovare alloggio e ad acquistare uno scooter. Sul suo posto di lavoro, incontrerà una grande bionda omosessuale, che si chiama anche lei Willy, che sogna di vivere in Germania. L’altra giuria – guidata da Ivan Taieb e completata da Camélia JordanaSyrus Shahidi e Mauro Marino – ha premiato il documentario “Dernieres Nouvelles du Cosmos” della regista Julie Bertuccelli (protagonista della Master Class a cura di Luca Bandirali che ha aperto la serata) e il cortometraggio “Ennemis Interieurs” di Selim Azzazi. Il premio è stato realizzato da  Kiasmo, un brand salentino di Vincenzo d’Alba (designer), Francesco Maggiore (direttore creativo) e Mauro Melissano (Ceo) che dal 2011 fondono nel loro lavoro competenze di mondi affini come il design, l’architettura, l’arte e la moda, attingendo all’inesauribile bacino di cultura che è il Mediterraneo. La direzione del festival ha voluto dare un premio speciale – realizzato dall’artista di AcayaClaudio Rugge – “alla poesia” del film “Nocturama” di Bertrand Bonello.

Il Premio Cinema del reale è stato assegnato a “Swagger” di Olivier Babinet (consegnato al produttore Alexandre Perrier). Sul palco di Vernole, Paolo Pisanelli – film maker e direttore artistico del festival documentario che inizierà mercoledì 19 luglio a Specchia – ha espresso il suo apprezzamento: “per la capacità di mettere in scena e raccontare sogni, paure e desideri attraverso gli sguardi di alcuni adolescenti che vivono in grandi palazzoni di periferia, e per l’audacia narrativa con cui l’autore combina modi e linguaggi innovativi accanto a interviste “classiche”, in una danza di realtà e finzione”. In virtù della collaborazione tra i due festival, il film sarà proiettato nel corso della quattordicesima edizione del festival che si terrà a Specchia da mercoledì 19 a sabato 22 luglio. Swagger sarà in programma mercoledì 19 alle 23 sul grande schermo di Castello Risolo. Il riconoscimento, che si concretizza in un oggetto luminoso, dal 2013 è realizzato dalla storica ditta Parisi Luminarie, che coniuga l’approfondita conoscenza di tecniche e tradizioni al design contemporaneo. Il progetto di design dell’occhio-lampada è firmato da Francesco Maggiore e Gianfranco Conte.

Vive le cinéma” è finanziato dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere su risorse FSC Puglia 2014-2020 – Patto per la Puglia – e realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission in partnership con la Provincia di Lecce, il Comune di Vernole, l’Istituto delle Culture Mediterranee, il Castello di Acaya, l’Università del Salento e Pugliapromozione e con il sostegno dell’azienda vinicola Castel di Salve.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here