Vincenzo Ampolo e Marilena Cataldini

0
267


In tondo di Vincenzo Ampolo e Marilena Cataldini  
(I Quaderni del Bardo Edizioni) Libreria Ergot di Lecce Piazzetta Ignazio Falconieri 1/b 29 settembre 2017 

Presenta Eliana Forcignanò – Interviene l’editore Stefano Donno

 

Si presenta alla Libreria Ergot di Lecce Piazzetta Ignazio Falconieri 1/b alle ore 19,00 il 29 settembre 2017 il nuovo lavoro di Vincenzo Ampolo e Marilena Cataldini dal titolo In Tondo edito da I Quaderni del Bardo Edizioni. Presenta i due autori Eliana Forcignanò. Interverrà l’editore Stefano Donno.

“In Tondo”, sintesi e trascrizione letteraria di un lavoro di gruppo (A Mediazione Analitica – Metodo Perseo),  svoltosi a Lecce dal Gennaio al Dicembre 2002, segue e si riallaccia a precedenti esperienze e pubblicazioni curate dagli autori del presente lavoro. Nel gruppo analitico il dire di sé è sempre un rappresentare e un rappresentarsi, là dove le immagini mentali emergono dal profondo dell’Anima e, nel cerchio magico del gruppo, contenitore di antichi errori e orrori (la sacca, il Kibisis di Perseo) rompono il silenzio e urlano la loro realtà più vera. Oltre la semplice narrazione dei fatti, il dramma personale può essere rappresentato sotto forma di drammatizzazione che, nel nostro approccio, si evidenzia come dramma collettivo e specificatamente come psicodramma analitico.  Tale evento concerne la nozione di Mimesi, in questo caso sinonimo di identificazione con un’altra personalità più antica e profonda il cui ruolo è capace di rivelarci in modo più completo, oltre a ciò che la Maschera ha imparato a nascondere agli altri e a noi stessi. (Sintesi tratta dalla post-fazione di V. A.)

“In Tondo, ho finito per considerarlo una sorta di concentrato di emozione, fatta di risonanze di sussurri, di piacere e paura, di richiamo a certe trasformazioni di natura in arte e cultura, di oscillazioni tra luce e ombra, tra un dentro e un fuori”. (Daniela Gariglio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.