UNIVERSITA’ DEL SALENTO

0
256

“LA CORSA CINESE ALL’INNOVAZIONE E LE IMPLICAZIONI PER LA TECNOLOGIA ITALIANA”INCONTRO A UNISALENTO IL 22 FEBBRAIO

Venerdì 22 febbraio 2019, alle ore 14.30 nell’aula “Fermi” dell’edificio “Aldo Romano” (complesso Ecotekne, via per Monteroni, Lecce), è in programma l’incontro “La corsa cinese all’innovazione e le implicazioni per la tecnologia italiana”, secondo appuntamento organizzato nell’ambito del progetto KITFEM (Knowledge and Innovation in, To and From Emerging Markets), cui partecipa anche il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento(responsabile il professor Claudio Petti).

L’acronimo del progetto ne rappresenta i temi e gli ambiti: le dinamiche della conoscenza e dell’innovazione e i mercati emergenti. Finanziato dall’Unione Europea (Horizon 2020 research and innovation programme), il progetto mette assieme una rete di 14 partner accademici, imprenditoriali e istituzionali provenienti da nove paesi in quattro continenti. Sito web: https://www.cunef.edu/web/kitfem

L’incontro di venerdì è il secondo dei “KITFEM Caffè”, che hanno l’obiettivo di informare i principali attori accademici, imprenditoriali e istituzionali locali, ma anche il pubblico in generale, sulle tematiche affrontate nelle attività di progetto che possono essere di interesse per il territorio. Vengono favoriti, in particolare, l’incontro e la discussione tra attori che sul territorio svolgono o hanno interesse a svolgere attività e iniziative di cooperazione accademica, imprenditoriale e istituzionale (collettive o singole) con le realtà internazionali coinvolte nel progetto.

Il tema di questo secondo incontro riguarda la tumultuosa transizione della Cina verso il manifatturiero avanzato, le sfide che il Paese deve affrontare e quelle che lancia, all’Italia in particolare, e le modalità attraverso le quali sapere riconoscerne e coglierne i vantaggi. L’introduzione sarà a cura della Prorettrice Mariaenrica Frigione, delegata del Rettore all’Internazionalizzazione, che illustrerà la proiezione internazionale dell’Università del Salento con un focus particolare sulle collaborazioni scientifiche e accademiche con la Cina e le iniziative in corso.

Nella prima parte del Caffè, il professor Petti traccerà una panoramica sullo stato dell’innovazione in Cina, con particolare attenzione al comparto dell’alta tecnologia, le prospettive di sviluppo alla luce della maturata situazione internazionale, le tematiche, i settori e le opportunità di collaborazione accademica e imprenditoriale, nonché alcune riflessioni sulle modalità per rendere reciprocamente vantaggiose queste collaborazioni.

«La seconda parte tratterà una preoccupazione abbastanza diffusa tra le nostre imprese – “Tanto in Cina mi copiano!”», conclude il professor Petti, «per cercare di capire quale verità si cela dietro questa opinione comune e quali sono gli errori più diffusi compiuti dagli inventori che si affacciano al mercato cinese. Per monetizzare la propria tecnologia in Cina bisogna infatti compiere delle scelte strategiche sotto il profilo commerciale sin dalle prime fasi del ciclo di vita della nostra invenzione. Nella relazione dell’avvocato Raffaele Covelli si esamineranno anche gli strumenti legali da adoperare per costruire la rete di protezione di tali scelte».


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.