UNISALENTO IN ALBANIA: VISITE NELLE SCUOLE SUPERIORI DI TIRANA E VALONA

0
499

UNISALENTO IN ALBANIA: VISITE NELLE SCUOLE SUPERIORI DI TIRANA E VALONA

Le opportunità formative dell’Università del Salento per le ragazze e i ragazzi albanesi: nei giorni scorsi la prorettrice Mariaenrica Frigione, delegata del Rettore all’Internazionalizzazione, le ha illustrate agli studenti di alcuni istituti superiori di Tirana e Valona.

«Un’esperienza molto interessante», racconta la professoressa, «perché ho potuto visitare le scuole e parlare con i docenti, i dirigenti scolastici e gli studenti delle possibilità di studio che offriamo a coloro che stanno per diplomarsi». Le visite sono state presso gli istituti superiori “Sami Frasheri” e “Petro Nini” di Tirana e “Ali Demi” e “Halim Xhelo” di Valona, scuole con elevati standard di didattica e riconoscimenti per i risultati conseguiti dagli studenti iscritti. «Gli studenti che hanno partecipato agli incontri hanno manifestato molto interesse», continua la prorettrice, «e hanno formulato molte domande sia sull’aspetto didattico che su quello dei servizi offerti. Il tutto si è svolto in lingua italiana, che gli studenti capiscono e parlano correntemente».

Ad alcune delle domande degli studenti ha risposto anche un giovane ex studente dell’Università del Salento, Ergys Gezka, che ha affiancato la professoressa Frigione e che ha raccontato la sua personale esperienza di studio a Lecce.

«Una visita strategica», sottolinea il Rettore Vincenzo Zara, «poiché è proprio in questo periodo che i docenti e i dirigenti scolastici sono tenuti a “orientare” gli studenti nella scelta del percorso universitario. Consideriamo importante il legame con l’Albania, e per questo a maggio UniSalento parteciperà anche a “Studiare in Italia”, un evento di promozione del sistema accademico italiano in Albania organizzato a Tirana dall’Istituto Italiano di Cultura con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.