Un videogioco per contribuire allo sviluppo del turismo lento e sostenibile: nasce “Relics of Apulia”

0
207

Un videogioco per contribuire allo sviluppo del territorio e del turismo: è questa la sfida lanciata da alcuni studenti dell’Istituto Tecnico Superiore del Turismo di Lecce che, frequentando un corso diretto dal Professor Ceschin, hanno attivato una collaborazione con una startup d’informatica e con una società di consulenza, ideando un videogame “esperienziale” rivolto a quei turisti che decidono di vivere un’esperienza di qualità, lontana dalle logiche della massa, ma incentrata sulla scoperta reale del territorio attraverso il quale è anche possibile raccogliere dei feedback utili al miglioramento dei servizi offerti. “Relics of Apulia”, questo il nome del videogame, consente a tutti la sua fruibilità: sia a chi ospita, a chi accoglie, che ovviamente, a chi giunge nel nostro territorio.

L’idea, innovativa e vincente, è nata dall’incontro di alcuni studenti dell’ITS leccese ed i consulenti di RSM Innovation Lab di Lecce: lo scopo è di promuovere un turismo lento e sostenibile. Ad oggi un prototipo del videogame è stato presentato nell’ambito del Progetto ITS 4.0 promosso dal Miur con la collaborazione del Dipartimento di Management dell’Università Cà Foscari di Venezia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.