Tunisi: camera ardente a Torino

0
347

Ha riaperto stamattina a Torino, a Palazzo di Città, la camera ardente per le sue vittime della strage di Tunisi.

A rendere omaggio ad Antonella Sesino e Orazio Conte, tra gli altri, anche il direttore de La Stampa Mario Calabresi e il questore di Torino Salvatore Longo. I funerali, alle 14 alla Consolata, verranno celebrati dall’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia. Ci sarà anche la moglie di Orazio Conte, Carolina Bottari. La donna, che è ricoverata all’ospedale Cto di Torino per le ferite riportate nella strage, verrà trasferita in ambulanza al Santuario.

Carolina Bottari, dipendente del Comune di Torino, tornerà poi in ospedale e sarà ricoverata nel reparto di Ortopedia del Cto diretto da Alessandro Massè. Nell’attentato al museo del Bardo ha riportato la frattura esposta della tibia sinistra, già stabilizzata in Tunisia, ed è stata ferita da un proiettile all’omero destro. Secondo i sanitari torinesi, la prognosi è di novanta giorni.

Le esequie dell’altra vittima piemontese, Francesco Caldara, saranno invece celebrate alle 15 nel Duomo di Novara.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.