Torna Lapadula e il Lecce vince 3 a 1: il Genoa resta a -4

0
71

Avvio di gara ad alta intensità tra Lecce e Brescia. I padroni di casa, scesi in campo con determinazione provano a dettare i ritmi sin da subito. Il Brescia, schierato con un inedito 3-5-2 punta sulle ripartenze. Al minuto 8 prima chance offensiva per il Lecce con il colpo di testa di Lapadula su cross dalla destra di Falco, palla di poco a lato. Risposta ospite dopo appena due minuti con la combinazione Donnarumma  – Torregrossa, la conclusione della punta non impensierisce Gabriel. Al 12’ giallorossi vicinissimi al vantaggio con il filtrante di Lapadula per Mancosu, il diagonale ravvicinato del centrocampista è parato a terra da Joronen. Il forcing Lecce è insistente e al 21’ il punteggio si sblocca. Falco si incarica di battere una punizione dalla sinistra, palla al centro per Lapadula che di testa batte l’estremo difensore lombardo. Lecce in vantaggio. Sotto di un gol il Brescia prova ad imbastire una reazione, ma Gabriel è reattivo nel chiudere lo specchio al tentativo di Zmrhal. La formazione di Liverani, sospinta da Barak e Saponara, è padrona del campo e al 32’ consolida la superiorità con il raddoppio di Lapadula, abile nel ribattere in rete una prima conclusione di Mancosu respinta da Joronen.

Al riposo salentini avanti 2 a 0.

Il secondo tempo si apre con una girandola di sostituzioni. Mister Liverani indiavolato in panchina, cambia assetto alla squadra che indietreggia e pare in difficoltà sulle avanzate ospiti. Il Brescia cresce e al 63’ accorcia le distanze: sugli sviluppi d’angolo Dessena raccoglie una palla vagante in area e insacca alle spalle di Gabriel.

Il gol delle rondinelle scuote il Lecce che ha forza per ripartire in avanti e al 70’ con Saponara, servito in area da un preciso filtrante di Tachtsidis, ristabilisce il doppio vantaggio.

Il 3 a 1 Lecce fa saltare i tatticismi. Si gioca in campo aperto: lombardi insidiosi in avanti con Ayè, ripartenza giallorosso con Saponara. A cinque dalla fine, i continui capovolgimenti di fronte fanno registrare le conclusioni, una per parte, di Torregrossa e Barak. Il risultato non cambia e al triplice fischio esulta il Lecce, che aggiunge punti e morale per affrontare gli ultimi tre turni di campionato.

TABELLINO

Lecce: Gabriel, Rispoli, Donati, Lucioni, Paz, Tachtsidis, Barak, Mancosu, Saponara, Falco (57’ Majer), Lapadula (46’ Shakhov). A disposizione: Vigorito, Vera, Dell’Orco, Meccariello, Colella, Rimoli, Radicchio, Sava, Monterisi, Shakhov. All. Liverani 

Brescia: Joronen, Sabelli (52’ Semprini), Martella, Chancellor (46’Gastaldello), Mangraviti (62’ Bjarnason), Papetti (79’ Mateju), Tonali, Dessena, Zmrhal, Torregrossa, Donnarumma (46’Ayè). A disposizione: Andreacci, Alfonso, Mateju, Gastaldello, Ghezzi, Ayè, Viviani, Semprini, Bjarnason. All. Lopez

Arbitro: Maresca di Napoli; assistenti: Liberti – Rocca; IV Uomo: Prontera; VAR: Mariani – Giallatini.

Marcatori: 21’ e 32’ Lapadula, 63’ Dessena, 70’ Saponara

Note – ammoniti: Paz, Sabelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.