Teatro libri e musica di scena al Teatro Paisiello

0
386

Teatro libri e musica di scena al Teatro Paisiello 

Due giorni di riflessione e musica, di sonorità e letture. Sul palcoscenico della bomboniera della città a cura di Astràgali Teatro si avvicendano due importanti appuntamenti: martedì 20 ottobre alle 20 (ingresso libero) per “Libri e Suoni” verrà presentata la raccolta di saggi, che vanno dal 2005 al 2014, Teatro e Guerra di Fabio Tolledi, testimonianza del lavoro di Astràgali Teatro nelle zone di guerra del Mare Nostrum (Cipro, Turchia, Palestina, Balcani, Giordania, Siria, Iraq), il racconto di un lavoro condotto nei paesi del conflitto e concentratosi sui metodi di trasmissione delle pratiche culturali a confronto. “La rappresentazione delle umane vicende ha consentito di addomesticare anche gli eventi più terribili e indicibili per risolvere su di un piano simbolico ciò che fino ad un attimo prima era un vero conflitto. Ma in un mondo segnato profondamente e diffusamente da un conflitto globale è ancora valido questo modello?” è una delle domande con cui si apre Teatro e Guerra, un libro si sofferma anche sui metodi di trasmissione delle pratiche culturali e sul loro confronto. A seguire un’ambientazione sonora degli Insintesi ovvero Alessandro Lorusso e Francesco Andriani de Vito, duo di dj/musicisti leccesi attivi da oltre dieci anni nel legare la musica elettronica alla musica etnica, uno dei gruppi Dub più rappresentativi che ha da tempo intrapreso una collaborazione artisticacon Astràgali Teatro.

​Mercoledì 21 ottobre alle 20 (ingresso libero) sempre per “Libri e Suoni” verrà presentato Sull’ironia antropologica di Eugenio Imbriani, un’attenta riflessione sulla natura composita e mobile del sapere antropologico, su quella convenzionale delle relazioni sociali, sul rapporto che gli uomini instaurano con l’ambiente e gli oggetti che li circondano. Un viaggio in cui Imbriani incontra numerosi compagni, qualcuno inaspettato, come Leopardi o Scotellaro, fino a raccontare una vicenda quasi surreale, che lo ha visto protagonista, suo malgrado. A seguire ambientazioni sonore del musicista Franco Tommasi, ricercatore da anni impegnato alla riscoperta ed alla valorizzazione del patrimonio della  musica popolare in particolare  del sud Italia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.