Stop all’atletica leggera sino al 31 maggio

0
139

Stop all’attività agonistica dell’atletica leggera sino al 31 maggio su tutto il territorio nazionale. Lo ha deciso venerdì scorso il Consiglio federale in videoconferenza, a causa dell’emergenza Coronavirus che continua a tenere sotto scacco il mondo dello sport. Dopo la decisione della Federazione Rugby che ha annullato la stagione 2019/20, per poi ripartire a settembre, la Fidal ha preferito invece rinviare il ritorno all’attività sportiva all’ultimo giorno di maggio. “La situazione che il Paese sta vivendo è complessa e assai delicata, ma abbiamo il dovere di immaginare il nostro movimento alla ripresa dell’attività, e di fare il massimo per consentire alle società sportive di tornare al proprio lavoro, quando sarà possibile, nelle migliori condizioni” spiega in videoconferenza il presidente nazionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera, Alfio Giomi. Il Consiglio federale ha poi delineato un percorso graduale di ripresa, con un ipotetico nuovo calendario dei campionati italiani prevedendo interventi a sostegno delle società. Nel momento in cui sarà possibile riprendere la pratica, verrà applicato un criterio di gradualità, limitando lo svolgimento di manifestazioni alle aree provinciali e regionali, ed evitando comunque l’organizzazione di eventi con grandi numeri per evitare il ritorno dei contagi. Se invece non sarà possibile riprendere le attività nemmeno a giugno, si svolgeranno regolarmente i campionati italiani individuali Allievi dal 17 al 19 luglio a Rieti, gli Assoluti a La Spezia dal 25 al 26 luglio, gli europei dal 25 al 30 agosto a Parigi, gli italiani Juniores e Promesse dal 18 al 20 settembre a Grosseto e i gli italiani individuali e per Regioni Cadetti dal 3 al 4 ottobre. “Quella del Consiglio federale credo sia stata una decisone ponderata e sofferta, ma che condivido pienamente – commenta il delegato provinciale della Fidal Lecce, Sergio Perchia -. In questo momento la priorità resta quella di rimanere a casa per combattere questo maledetto virus che sta mietendo tante vittime. Però, contestualmente, non vogliamo gettare alle ortiche un’intera stagione. Per questo motivo mi trovo d’accordo con la decisone del Consiglio – conclude -. Noi tutti ci auguriamo di riprendere in estate la piena attività, affinché tanti salentini possano gareggiare alle competizioni più importanti di questo complicato 2020”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.