Sindaco Minerva su Gallipoli Futura

0
346

Continua la polemica da parte degli esponenti di Gallipoli Futura.

Agli attacchi subìti il Sindaco Minerva risponde:
“Da quanto espresso dagli irriducibili contestatori sembra che in città siano giunti dei paladini della giustizia. Non sarebbe sbagliato se non fosse che non vi è affatto bisogno di alcun controllo ed organo di vigilanza in quanto l’Amministrazione agisce sempre nella massima trasparenza. La loro è solo una missione mirata a gettar fango su quanto fatto: se davvero fossero volti al bene, utilizzerebbero le loro giornate in maniera più produttiva e per portare risultati tangibili in città.
Invece no, alla vecchia e buona politica, qualcuno preferisce godere di quei pochi minuti di popolarità, adducendo addirittura che gli uffici stessi siano di colpo illuminati da una nuova consapevolezza e che abbiano ammesso delle loro mancanze.
È chiaro che questo è solo sintesi di uno sporco gioco anche perché, in riferimento al concorso interno per il comandante della polizia municipale, preciso che l’invio degli atti alla Procura è stato un procedimento concordato tra l’Amministrazione e il Segretario.
Nessuna anomalia dunque, anche perché siamo sicuri della legittimità della procedura ed è giusto, a questo punto, anche evidenziare sia alla Procura che alla Prefettura l’indebita pressione da parte degli esponenti di Gallipoli Futura sui vari media, sia stampa che web, sulla nomina degli eventuali componenti della Commissione d’esame.
Per quanto riguarda la discussa questione che concerne una delle due persone scelte per il mio ufficio di staff, anche qui, non può essere mossa alcuna critica nei miei confronti. Probabilmente a qualcuno non è ancora chiaro che chi rientra nella figura dello staff del Sindaco ricopre un incarico fiduciario per cui indipendente da qualifiche. La scelta è perciò personale e non necessita di ulteriori spiegazioni.
Sono amareggiato nel dover rispondere a queste ennesime accuse mentre stiamo lavorando per la città. Comprendo benissimo che vedere risultati corposi può risultare, per loro, demoralizzante, ma mi scuso se stiamo per vivere, probabilmente, il Natale gallipolino più bello di sempre.
E poi mi chiedo, cosa stia provando un cittadino tesserato con Gallipoli Futura in questo momento. La domanda giusta è: “Voglio essere rappresentato da un Presidente che insulta le famiglie degli amministratori e che porta ad un livello pessimo questo tavolo politico?” Meglio di no. Fossi io quel cittadino, chiederei subito le dimissioni in nome dell’onestà e della coerenza.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.