Sergio Fracasso, candidato al Consiglio regionale.

0
296

Candidati nel mirino, la più brutta campagna elettorale di sempre.

images (1)

“La campagna elettorale, da sempre, è una animata competizione che non dovrebbe permettere di incrinare rapporti umani e denigrare i soggetti coinvolti fino alla limitazione della libertà personale o peggio, di quella familiare e professionale fino ad accendere vere e proprie faide territoriali. E’ quanto sembra sia destinata questa tornata che, tra la sfiducia del popolo nei confronti della classe politica e l’insana competizione tra candidati, potrebbe rimanere alla storia come la campagna elettorale più brutta di sempre”. Lo dichiara il candidato al Consiglio regionale nella lista “Noi a sinistra per la Puglia”, Sergio Fracasso.

“Tra il brulichio dei comitati elettorali, non più luoghi di incontro e confronto ma vere demarcazioni di confini territoriali – prosegue Fracasso –  atti vandalici come messaggi incisivi per la soluzione di problemi e attacchi alla persona e ai ruoli che ricopre, lo spazio democratico entro il quale i candidati possono agire per esporre programmi e obiettivi si riduce sensibilmente”. A tal proposito, il candidato già assessore al comune di Tricase (anche questo oggetto di attacchi da parte di esponenti di movimenti politici) che crede nella politica intesa come servizio per la collettività, invita ad un confronto pubblico chiunque volesse verificare gli intenti della sua candidatura che vanno ben oltre lo scranno più alto, come qualche sedicente attivista politico afferma.

Mettersi al servizio del territorio potendo dialogare con un governo di più ampio raggio come quello regionale, è il primo punto dell’agenda politica di Sergio Fracasso. Questioni come la SS 275 e l’impatto ambientale del suo percorso, impugnare la decisione del governo sul gasdotto TAP e il famigerato batterio killer che minaccia la desertificazione del Salento sono temi sui quali dibattere e per i quali Fracasso invita  le parti politiche, i movimenti e quanti volessero confrontarsi, in un dibattito pubblico da concordare magari anche sui social, dove c’è l’immediato reperimento delle informazioni o delle persone, quando non per attacchi personali.

“Ridiamo l’opportuna dimensione alla campagna elettorale e confrontiamoci con lealtà ed impegno, mettiamo il buon senso e la morale comune alla base di ogni discussione,  solo così riacquisteremo la fiducia dell’elettore”.

Sergio Fracasso, candidato al Consiglio regionale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.