SEEYOUSOUND LECCE

0
74

Seeyousound On The Road

Format itinerante di Seeyousound International Music Film Festival (il primo festival in Italia di cinema musicale e di musica nel cinema nato a Torino nel 2015), dopo le tappe di Palermo e Pisa, approda a Lecce dal 28 novembre al 1 dicembre, con la direzione di Sara Valentino.

Brilla nel programma un appuntamento esclusivo: la proiezione in anteprima mondiale Seeyousound di “Leonard Cohen. The BIRD ON A WIRE concerts (USA, 2018) di Tony Palmer. Il regista, tra i più famosi ad aver diretto film a tema musicale e poliedrico autore di documentari su The Beatles, Frank Zappa, Maria Callas e perfino Wagner, sarà ospite del festival a Lecce sabato 1 dicembre alle 21 al Cinema DB d’Essai. Dopo la proiezione Tony Palmer incontrerà il pubblico con l’introduzione di Luca Bandirali, professore al DAMS Università del Salento. Il documentario racconta il tour di Cohen nel marzo 1972; un rockumentary classico, proiettato una sola volta, creduto perso per decenni e riscoperto nel 2010, un documento storico pluripremiato dell’arte di Leonard Cohen che mostra la capacità di Palmer di entrare in sintonia con i grandi della musica internazionale che voleva raccontare.

In occasione della sua presenza a Lecce, Tony Palmer incontrerà gli studenti del corso di studi DAMS Università del Salento, nell’ambito del progetto DAMS AID, azioni integrative per la didattica e terrà una lezione dal titolo “Music documentaries – truth or fiction? From The Beatles to Stravinsky”.

La prima edizione di Seeyousound Lecce apre con un doppio appuntamento.

Mercoledì 28 novembre al Cinelab Giuseppe Bertolucci del Cineporto di Lecce, alle 19, si terrà lo spettacolo transmediale “Club 27: On the tracks of 7 stars”, a cura del collettivo On The Tracks, prodotto per l’edizione 2018 di Seeyousound. Rappresentato in anteprima alla Mole Antonelliana di Torino il 3 marzo scorso, interpreta la storia delle 7 stelle più rappresentative di questo controverso Club, accomunate da una morte prematura e in molti casi misteriosa, all’età di 27 anni. Cogliere la vita di Robert JohnsonBrian JonesJimi HendrixJanis Joplin,Jim MorrisonKurt CobainAmy Winehouse nel momento di massimo splendore per trasformarla in un’esperienza multisensoriale con le illustrazioni di Matteo Regattin, i video narrativi di Cristina Iurissevich, la musica elettronica di Riccardo Mazza e i video immersivi di Laura Pol.

In serata poi, alle 21 al Cinema DB D’Essai, dopo i saluti istituzionali, sarà proiettato il documentario “Ryuichi Sakamoto: Coda” di Stephen Nomura Schible (Giappone/USA, 2017) presentato fuori concorso alla 74° Mostra Internazionale di Cinema di Venezia e passato direttamente al Seeyousound a gennaio 2018, dedicato al musicista e attore giapponese. Un ritratto intimo e dolente tra cinema, colonne sonore, i metodi di lavoro, la battaglia contro il cancro, l’approccio alle questioni politiche e sociali del Giappone. Un omaggio del Festival al compositore di fama mondiale di alcune delle più celebri colonne sonore di film cult (tra gli altri “Il tè nel deserto”“L’ultimo Imperatore” di Bernardo Bertolucci, “The Revenant” di Alejandro González Iñárritu). Introduce Luca Bandirali, Professore DAMS Università del Salento.

Tra gli appuntamenti speciali, venerdì 30 novembre alle 21, sempre al Cinema DB D’Essai, in collaborazione con il Festival del Cinema Europeo, ci sarà la proiezione della riedizione del film “Sympathy for the Devil” (Francia, 1968) di Jean-Luc Godard; cinque brevi episodi, nello stile del regista francese, intercalati con le sessioni di registrazione di uno dei brani più rappresentativi dei Rolling Stones. Unappuntamento speciale per festeggiare i cinquant’anni del film; infatti la data è particolarmente significativa, perché proprio il 30 novembre cade il cinquantesimo anniversario dell’uscita del lavoro di Godard nelle sale cinematografiche.

La collaborazione tra i due Festival è molto stretta in quanto il film di Godard è stato selezionato durante la XIX edizione del Festival del Cinema Europeo, conclusasi lo scorso aprile, nella sezione “Omaggio al Sessantotto”, curata per l’occasione da Luciana Castellina e Carlo Verdone. Intervengono a presentare la pellicola Maurizio Pisani (Direttore Generale Seeyousound) e Alberto La Monica (Direttore Festival del Cinema Europeo).

I FILM IN RASSEGNA

Le proiezioni dei cortometraggi e dei lungometraggi si tengono al Cinema DB D’Essai, coproduttore del festival, ogni giorno alle 18 e alle 21.

I LUNGOMETRAGGI

I film in visione per la sezione “Long Play”, oltre i tre già citati:

Raving Iran” (Svizzera, 2016) di Susanne Regina Meures introdotto dalla giornalista Ilaria Lia. Anoosh e Arash sono due DJ della scena techno underground di Teheran. In Iran la musica non è una forma di espressione libera ma è ostacolata da regole severe e punizioni esemplari. I due ricevono una chiamata da Zurigo, dove si svolge uno dei più grandi festival techno internazionali. Anoosh e Arash accettano, incoscienti che questo gesto porterà le loro vite a cambiamenti radicali.

American Valhalla” (USA, 2017) di Josh Homme e Andreas Neumann introdotto da Nandu Popu dei Sud Sound System e dal musicistaDome La Muerte. American Valhalla racconta la genesi del disco del 2016 Post Pop Depression di Iggy Pop, le registrazioni al Rancho de la Luna nel deserto californiano, il tour che ne è seguito, culminato in uno show incendiario alla Royal Albert Hall di Londra.

Radio Kobani” (Paesi Bassi, 2016) di Reber Dosky introdotto da Juanita Apraez Murillo vicedirettrice di Seeyousound e curatrice della sezione “Music is the Weapon”. 94.3 FM, The Voice of Kobane, unica stazione radio sopravvissuta all’orrore dello Stato Islamico, un faro acceso verso il futuro della città. Mentre altre donne combattono con le armi, Dilovan e la sua amica Biter lo fanno con il microfono, riferiscono di campi profughi, parlano con i sopravvissuti e intervistano combattenti e musicisti. Radio Kobanî è un documento crudele e potente di una delle più sanguinose battaglie contro lo Stato Islamico.

B Movie-Lust&Sound in West-Berlin 1979-1989” (Germania, 2015) di Klaus MaeckJorg A. Hoppe, Heiko Lange, introdotto dal giornalista e scrittore Ennio Ciotta. Musica, arte e caos nella Berlino Ovest degli anni Ottanta. Un collage fatto di inediti e filmati televisivi che si concentra sulla nascita del punk fino ad arrivare alla Love Parade.

“7INCH” – I CORTOMETRAGGI

I cortometraggi in visione per la sezione “7inch”:

To Be Free di Adepero Oduye (USA, 2016). Le due facce di Nina Simone. In un piccolo club, Nina Simone trova il modo, per un attimo, di essere libera cantando una versione intima e personale di My way.

Mixteip di Teemu Ake (Finlandia, 2016). Una storia di ricordi, cuori infranti e nostalgia, raccontata attraverso gli occhi di una cassetta. Una coppia che sta per divorziare svuota la casa comune e con aggressivo rancore si divide i ricordi. La scoperta di una musicassetta fa tornare la coppia alla loro gioventù.

Richard Twice di Matthew Salton (USA, 2016). Richard Atkins, cantante e autore nei primi ’70 del duo psichedelico californiano Richard Twice, era sul punto di avere successo con il suo primo album, ma misteriosamente decise di abbandonare tutto.

Ringo di Adrià Pagès Molina (Spagna, 2016). Ringo è un corto che rende onore alla figura di Ringo Starr e delle nonne. Irene è un’adolescente che vive con sua madre Pilar e sua nonna Maria. Un giorno Maria comincia a comportarsi in maniera strana: sembra molto più felice del solito, fa molte battute e racconta aneddoti di quando era giovane, in tournée, circondata dalle groupies e dagli eccessi… Fino a che non dichiara: “Sono Ringo Starr”.

I VIDEOCLIP

Passo Uno produzioni Seeyousound ha affidato la curatela della sezione “Soundies” con la selezione di videoclip musicali prodotti dalla stessa casa di produzione, che saranno proiettati durante i quattro giorni del festival prima dei documentari in programma.

In visione nella sezione “Soundies”:

“Fino all’imbrunire” dei Negramaro per la regia di Tiziano Russo (Italia 2017),

“Acrobati” di Daniele Silvestri per la regia di Fernando Luceri (Italia 2016),

“Non torneranno più” dei Negrita per la regia di Mauro Russo & Druga (Italia 2018),

“A mare si gioca” di Nino Frassica per la regia di Tiziano Russo (Italia 2016),

“Ingegner Giannino” di MinimAnimalist per la regia di Gianni De Blasi (Italia 2018), “Maracas” di Paolo Conte per la regia di Gianni De Blasi e Fernando Luceri (Italia 2015).

GLI APPUNTAMENTI AL CINELAB GIUSEPPE BERTOLUCCI SOSTENUTI DA

APULIA FILM COMMISSION

Grazie al sostegno di Apulia Film Commissiontutte le mattine alle 10 al Cinelab Giuseppe Bertolucci, la sala di proiezione del Cineporto di Lecce, si terranno proiezioni e incontri a ingresso gratuito. Si inizia con la masterclass “Club 27” che affronta come si progetta e realizza uno spettacolo transmediale a cura del collettivo ON THE TRACKS formato da Riccardo Mazza per la composizione musicale e Matteo Regattin per l’illustrazione.

Il secondo incontro formativo è in programma l’ultimo giorno del festival, a cura di Passo Uno produzioni dal titolo “Dalla produzione al videoclip, teorie e (buone) pratiche per realizzare un prodotto musicale di qualità (e di successo)” con Gianni De Blasi e la partecipazione di Paolo Ceresoli dell’etichetta discografica INRI Torino, Alessandro Battaglini (curatore della sezione Soundies SYS Torino) per Seeyousound, Daniele Celona (musicista/cantautore), Tiziano Russo (regista).

Al termine della masterclass saranno annunciati i videoclip selezionati da Passo Uno che parteciperanno al SoundlookMusicVideoFest il prossimo marzo, e nell’occasione sarà presentata la giuria del Soundlook.

Oltre le masterclass ci saranno le proiezioni dedicate agli studenti dei documentari “Raving Iran” (Svizzera 2016) di Susanne Regina Meures e “Radio Kobani” (Paesi Bassi 2016) di Reber Dosky.

APPUNTAMENTI MUSICALI

Seeyousound mette in calendario anche due appuntamenti musicali alle Manifatture Knos:

giovedì 29 novembre alle 23.30 (via Vecchia Frigole) “Rock’n Lecce – Party Rock” con djset a cura di Dome La Muerte (personaggio leggendario del punk rock italiano che ha suonato, tra gli altri, anche con Iggy Pop) ed Ennio Ciotta.

Sabato 1 dicembre alle 23.30 un esclusivo party di chiusura festival “Let’s dance the 80s” a cura di Ale Tubo Dj; una festa per ricordare gli indimenticabili anni ’80.

EVENTI COLLATERALI

Workshop Nikon. In collaborazione con Nikon, sostenitore dell’evento, giovedì 29 novembre alle 15 alla Città del Gusto-Gambero Rosso(Piazzetta Antonio Panzera) si terrà un workshop gratuito dal titolo: “La comunicazione visiva: dal fotogiornalismo al digital video” conGilles De Paoli, responsabile dei fotografi professionisti NPS per Nikon Italia ed Aldo Ricci, socio fondatore di Traipler.com il più grande network italiano di videomaker.

La fotografia è da sempre il principale veicolo di informazioni, notizie e messaggi. Negli ultimi anni i social e il video stanno modificando il nostro modo di comunicare, quale sarà il futuro della comunicazione?

 Mostra fotografica “ONYOU” di Daniele Coricciati. ONYOU è il nuovo progetto di Daniele Coricciati, a cui sta lavorando da più di un anno: un’interpretazione personale del ritratto. Una serie di fotografie realizzata per Seeyousound in mostra al DB d’Essai. Un omaggio all’arte delle copertine di alcuni degli album che hanno fatto la storia della musica.

 Il festival è ideato e organizzato dall’associazione culturale Choobamba e ha come scopo la ricerca dell’immagine che il cinema può restituire della musica e quanto l’una possa entrare in risonanza con l’altra.

 Seeyousound è realizzato con il sostegno di Diplomàtico, Nikon, Apulia Film Commission per tutte le attività realizzate presso Cinelab Giuseppe Bertolucci finanziate dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale, nell’ambito dell’intervento “Viva Cinema – Promuovere il Cinema e Valorizzare i Cineporti di Puglia” (a valere su risorse FSC Puglia 2014-2020 – Patto per la Puglia), Family Bartender’s Movement.

 Il Festival gode del Patrocinio di Museo Nazionale del Cinema di Torino, Anno europeo del patrimonio culturale, Patrocinio del Comune di Lecce, e ha ricevuto il prestigioso Patrocinio del MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali; è realizzato in coproduzione con DB d’Essai Cineteatro e Manifatture Knos ed è in collaborazione con DAMS Unisalento, Passo Uno produzioni e Festival del Cinema Europeo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.