Se fosse sana, investirei Greta Thunberg

0
124

E’ quanto ha dichiarato MARIA GIOVANNA MAGLIE nella trasmissione di Rai 1 un giorno da pecora

A soli 16 anni si è fatta conoscere al mondo intero, mobilitandolo attivamente per portare avanti un’importante campagna di sostenibilità. E’ Greta Thunberg la ragazza che fa scioperare il mondo contro il riscaldamento globale. È candidata al Premio Nobel per la pace, il suo nome figura tra i 25 teenager più influenti da Time, ha accusato senza possibilità di appello capi di stato e imprenditori. Greta ha annunciato l’imminente cambiamento, quello che deve portare alla salvaguardia del pianeta, malato di riscaldamento globale.

Tuttavia, la scrittrice e opinionista Maria Giovanna Maglie sembra non apprezzare la dura lotta che la giovane sta combattendo. Infatti, intervenuta nella trasmissione “Un giorno da pecora” di Radio 1, ha rivolto parole molto poco cortesi a Greta Thunberg, la sedicenne svedese diventata il simbolo mondiale delle proteste ambientaliste studentesche, affetta dalla sindrome di Asperger.

A chi le chiedeva se le piacesse la sedicenne svedese, la Maglie ha risposto: “Adesso non più, so che è malata di autismo. Il buon senso mi vieta di dire quello che avrei detto se fosse stata sana”. Ma sollecitata dagli speaker, prosegue: “La tirerei sotto con la macchina”. Immediata la reazione dei conduttori: “Non si può dire questa cosa, in primis perché è un essere umano”. Tuttavia, la Maglie non ha freni: “Sai quanti esseri umani tirerei sotto?”. Poi precisa: “Ma no, è sufficiente una pestata di piede”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEuropa
Prossimo articoloLa sagra di SAN GIUSEPPE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.