Schiacciato da una pressa in una cartiera, muore 29enne leccese

0
248

Schiacciato da una pressa in una cartiera, muore 29enne leccese

Un operaio 29enne di Lecce, Vito Nuzzo, è morto dopo quattro giorni di coma a seguito di un grave incidente sul lavoro accaduto a Roccavione, in provincia di Cuneo.
Il giovane operaio nel pomeriggio del 2 settembre era rimasto schiacciato da una pressa riportando un trauma toracico mentre era al lavoro all’interno dell’ex cartiera Pirinoli.
Il leccese era stato subito trasportato  da un elicottero di soccorsoa l Cto do Torino dove era stato ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione. Le sue condizioni di salute si sono aggravate nella serata di ieri e il giovane è spirato. Vito Nuzzo aveva trovato lavoro nel piccolo paese piemontese dove viveva con la moglie Francesca. La sua tragica scomparsa ha gettato nello sconforto la comunità di Roccavione che lo ricorda per la sua passione calcistica- era un grande tifoso del Lecce- e l’amore per le vallate del cuneese dove particava la pesca sportiva. Anche il sindaco di Roccavione, Germana Avena, ha voluto mandare un mkessaggio di cordoglio alla famiglia di Vito: “ Era un bravo ragazzo, che meritava tutto quello che si era conquistato con fatica e sacrifici”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.