SBV GALATINA IN CADUTA LIBERA. SCONFITTA CASALINGA CONTRO L’OSTUNI

0
293

SBV GALATINA IN CADUTA LIBERA. SCONFITTA CASALINGA CONTRO L’OSTUNI

Purtroppo tutto da rifare per la Salento Best Volley nell’ultima gara casalinga del campionato regionale di serie C, gara che in caso di vittoria avrebbe portato alla salvezza. Una domenica pomeriggio, in un PalaPanico surriscaldato, la squadra di mister Pendenza non riesce ad avere la meglio sugli ospiti dell’Ostuni. Una partita da mille volti con i galatinesi che non riescono almeno nei primi due parziali a trarre il vantaggio sugli avversari. Poi nel terzo set la testa in campo è un’altra, ma solo fino a metà parziale.

Mister Pendenza parte con la seguente formazione: Giannotta al palleggio in opposizione con De Lorentis R., i centrali Giaccari e Rossetti, i posti 4 Scalese e Vizzino, il libero Apollonio.

Mister Viva risponde con: Polignino G. al palleggio in opposizione con Polignino D., al centro Costantino e Cassano, Nacci e Taurisano di banda, il libero D’Amico.

Nel primo set la Sbv appare assente, senza stimoli: primo break di 5-0 per gli ospiti. Poi con una marcia in più i galatinesi iniziano ad ingranare, ma non riescono a reagire contro una squadra che ha giocato senza molte difficoltà. Time out tecnico per la panchina blu-celeste sul 16-9 e cambio dei palleggiatori: Calò per Giannotta. Ma a quanto pare questo cambio non porta nessun frutto. La Sbv consegna il parziale all’Ostuni per 25-13.

Nel secondo set i blu-celesti non cambiano. Vogliono vincere, ma questi non sono i modi giusti per farlo. Si distaccano a – 2 dai brindisini ( 10-8), con De Lorentis R. che mette in difficoltà la difesa avversaria. Ma ancora una volta le staffe si perdono. L’Ostuni con Taurisano e Costantino prova qualsiasi attacco pur di non farsi mai raggiungere dai padroni di casa. 16-10: altro set da dimenticare per la formazione galatinese. Ormai è un rito: la rabbia prende il sopravvento, non c’è quello spirito giusto per vincere veramente il match. 25-15 per Ostuni.

Terzo set rivoluzionario. I galatinesi si impongono subito siglando un 4-0 e mister Viva chiama time out. Rientrati in campo, la formazione locale sembra voler vincere almeno questo set per riaprire il match. Ma appunto sembra. Conducono sempre a +4 fino all’11-7, poi si lasciano cullare e l’Ostuni tenta la parità (13-13). Entrambe le squadre non mollano, ma la Sbv allunga il passo: 18-15 e secondo time out per la panchina brindisina. Tutto sembra andare per il meglio fino al 20 pari. Poi qualcosa cambia: espulsione per il capitano in panchina De Lorentis C. per alcuni gesti inopportuni rivolti al primo arbitro. In campo c’è solo tensione, si perde la lucidità che in questo set pareva esserci. La Sbv perde il set 25-23 e partita.

La salvezza purtroppo non c’è. Nella prossima gara i blu-celesti affronteranno il San Vito in trasferta, ma per tenere stretta la serie C bisogna aspettare quest’ultima di campionato o i play out.

SBV GALATINA – ORTHOGEA OSTUNI 0 -3 (13-25 / 15-25 / 23-25)

SBV GALATINA: Giaccari 5, De Lorentis R. 17, Calò 2, Giannotta, Scalese 6, Vizzino 7, Rossetti 7, De Lorentis C. (ne), Persichino (ne), Apollonio (L). All. L. Pendenza

ORTHOGEA OSTUNI: Blasi, Costantino, Polignino G., Taurisano, Cassano, Polignino D., Nacci, D’Amico (L), Calamo (ne), Semeraro (ne), Angrisano (ne), Zilli (Ne). All. Viva G.

Arbitri dell’incontro: 1° Losapio – 2° Malerba

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.