REGIONE PUGLIA

0
170

FDL80. Internazionalizzazione e design protagonisti alla Fiera del Levante in due padiglioni regionali

Capone: “Leve di competitività e di crescita per le nostre imprese, le medicine più efficaci contro la crisi”

Per l’edizione numero 80 della Fiera del Levante la Regione Puglia scommette sull’internazionalizzazione ampliando le opportunità delle imprese in 23 Paesi del mondo e promuovendo le opportunità e le potenzialità del design italiano e pugliese sui mercati globali.

Sono due i padiglioni dedicati al tema: lo stand 110 che ospita gli spazi “Internazionalizzazione” e “Spazio Pugliesi nel Mondo” e il nuovo padiglione che accoglie “InItalyDesignInPuglia”, area dedicata alla filiera del legno e arredo. Più di 60 gli appuntamenti previsti tra workshop, seminari, Country presentation, convegni, collegamenti con le radio, i festival e le associazioni dei Pugliesi nel mondo. A questi si aggiungono gli incontri d’affari tra aziende e designer (DtoB).

A moltiplicarsi non sono  solo gli ambienti e gli appuntamenti, ma soprattutto i servizi concreti per le imprese. Il tutto a continuo contatto con i pugliesi che vivono nel resto del mondo, perché sia mantenuto vivo il loro legame con la terra d’origine.

“L’internazionalizzazione e il design per noi sono leve di competitività e di crescita e tra le medicine più efficaci contro la crisi”, ha detto l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone. “Con questa edizione della Campionaria vorremmo raggiungessero anche quelle imprese per le quali è più difficile innovare ed internazionalizzare. L’obiettivo è formare e informare le nostre aziende perché imparino ad operare con gli altri paesi, sia quelli della tradizione commerciale pugliese sia i nuovi come Cuba, Malesia, Kazakhistan, Azerbaigian e Iran. Li abbiamo inseriti nella nostra strategia per l’Internazionalizzazione 2016-2018 e oggi, in attuazione di quel programma, li portiamo concretamente in fiera con i desk dedicati e le presentazioni dei Paesi”.

“C’è poi l’attenzione al design del sistema casa con un intero spazio dedicato “InItalyDesignInPuglia”, ha spiegato l’assessore. “È solo l’ultimo atto in ordine di tempo di un’intera strategia dedicata al settore del legno e arredo. Ad aprile infatti abbiamo sottoscritto con FederlegnoArredo, la principale associazione italiana di categoria, l’“Accordo quadro di collaborazione” per rafforzare e rilanciare la competitività della filiera del legno-arredo in Puglia. A quell’accordo è seguita l’elaborazione di un programma di iniziative concrete a supporto del settore perché, attraverso internazionalizzazione, innovazione e formazione, possa uscire dalla crisi. Presenteremo le iniziative in fiera mercoledì 14 settembre. Di quel programma il progetto “InItalyDesignInPuglia” presentato nel nuovo padiglione è una delle tappe”.

Gli stand

Internazionalizzazione (stand 110) “Il mondo alla portata di Puglia” Nello stand dedicato all’Internazionalizzazione le imprese riceveranno servizi di primo orientamento da parte di tutti i protagonisti dell’internazionalizzazione (Ministero dello Sviluppo economico, Ice-Agenzia, Sace, Simest e Puglia Sviluppo Spa) per imparare ad operare ed esportare in nuovi Paesi. In questo senso importante novità e servizio imperdibile per le imprese che intendono misurarsi con l’internazionalizzazione è quella rappresentata dai Country Desk nei quali la Sezione internazionalizzazione della Regione Puglia, in collaborazione con Fiera del Levante e Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, organizzerà incontri con esperti di mercato di ben 22 paesi europei, dall’estremo Oriente al Centro e Sud America, dal Sud Est asiatico all’Asia centrale o occidentale. Si tratta in particolare di Francia, Germania  Paesi Bassi e Slovenia; Albania, Bielorussia, Bosnia, Macedonia, Romania, Turchia, Corea del Sud, Lituania, Ungheria e Ucraina; Cuba, Repubblica Domenicana e Argentina; Malesia e Myanmar (Birmania); Kazakistan, Azerbaigian e Iran.

Nell’elenco diverse new entry nelle azioni di internazionalizzazione programmate dalla Regione Puglia, tra queste, Cuba, Malesia, Kazakhistan, Azerbaigian e Iran, tutti paesi accomunati da un trend di sviluppo particolarmente sostenuto.

Per la Puglia rappresentano infatti mercati ad alto potenziale. Cuba, per la recente apertura ai commerci internazionali, la Malesia, per la costante crescita economica, Azerbaigian e Kazakistan, per il loro valore strategico e per gli importanti progetti infrastrutturali varati, mentre l’Iran è uno dei Paesi che ha retto meglio alla crisi globale.

Oltre ai desk,  un ciclo di seminari di presentazione dei nuovi mercati esteri (Country presentation) servirà ad orientare le piccole e medie imprese pugliesi e ad approfondire nuove opportunità di business. Ad intervenire saranno infatti gli addetti commerciali delle Rappresentanze Diplomatiche in Italia e i referenti delle Camere di Commercio Miste dei Paesi interessati. Sono previsti anche workshop di approfondimento sugli strumenti di supporto per l’internazionalizzazione.

Tra gli appuntamenti più rilevanti dedicati all’internazionalizzazione, il meeting internazionale organizzato da Polis Avvocati, Italy World Services e Regione Puglia venerdì 16 settembre  (ore 9,30-17,30) “I grandi mercati che tornano: Iran e Cuba” che si svolgerà nella sala convegni del padiglione Unioncamere alla Fiera del Levante.

#InItalyDesignInPuglia (nuovo padiglione)

Nello spazio “#InItalyDesignInPuglia”, allestito nel nuovo padiglione, il tema internazionalizzazione si declina nell’eccellenza del design italiano e straniero.

È questo il progetto voluto dalla Regione per raccontare in modo innovativo il design e la sua trasformazione da visione in creazione.

Si tratta di due esposizioni. La prima, “InItaly”, interamente multimediale e ideata da Federlegno Arredo Eventi, esalta il made in Italy mostrando, con video in cinque città e interviste ai protagonisti,  il percorso che porta dalla creatività dei designer al saper fare delle imprese.

La seconda “InPuglia”, curata da Puglia Design Store, è una mostra immagine dei progetti dei designer pugliesi, una finestra sulle potenzialità del sistema di offerta regionale che contribuisce a mettere in relazione designer e imprese, desiderose di innovare, facendo leva sul design. Accanto alle due mostre, un’area per i workshop a tema e una zona per gli incontri “DesignToBusiness” nella quale sono organizzati dalla sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia in collaborazione con Puglia Design Store e con il supporto tecnico di Puglia Sviluppo Spa, sessioni di incontri DtoB (Design to Business)  tra designer pugliesi e aziende del sistema casa interessate ad innovare ed ampliare la propria offerta collaborando con i creativi del design. All’interno dello stesso spazio ci sarà poi una presentazione specifica dedicata al progetto “Design in Puglia” e le sessioni di incontri “Market entry strategy” con focus su tre importanti paesi target per il settore come  Russia, Usa e Iran.

Lo spazio Pugliesi nel Mondo (stand 110)

Accanto a tutto ciò, nello stand 110, trova posto lo Spazio Pugliesi nel Mondo, nel quale i visitatori della Fiera saranno messi in contatto con i pugliesi che risiedono all’estero per mantenere la comunità regionale interconnessa e per sviluppare insieme relazioni economiche e di promozione culturale.

Nove i collegamenti internazionali  in diretta previsti con i nostri corregionali  residenti in Canada, Australia, Europa, Cina, Stati Uniti (città: Peterborough, Chicago, Hoboken, Mar del Plata, Melbourne, Londra, New York, Berlino, Shanghai), nello spazio #ConnectingPuglia2016. Programmati anche collegamenti con i festival italiani nel mondo: Italian Festival organizzato dall’Italian Community Association di Peterborough  (GB) (15.000 presenze in 2 giorni) e Hoboken Italian Festival (USA) in occasione della 90a edizione (120.000 presenze in 3 giorni) e 10 proiezioni video.

Tante le iniziative previste, tra queste “Inchiostro pugliese nel mondo” con la presentazioni di libri sulla Puglia scritti da Pugliesi nel mondo; due tavole rotonde di approfondimento sull’emigrazione di ieri e di oggi (“Il problema dell’emigrazione nel dibattito della Costituente” e “Cambiare Paese o cambiare il Paese? Le migrazioni giovanili contemporanee”). La web serie “Emergency Exit”, vero e proprio viaggio alla ricerca delle storie di giovani pugliesi all’estero. E, dopo il clamoroso successo social delle frasi e dei modi di dire pugliesi, sarà ospitata su una parete uno spazio su cui postare nuove frasi. Le più belle saranno pubblicate e diffuse sulla pagina facebook ufficiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.