Provincia Meccanica

0
329

Elettronica e misticismo sciamanico.

Non si ferma la programmazione musicale di Provincia Meccanica, dopo la serie di concerti estivi che da aprile a settembre hanno ospitato alcuni tra i nomi più interessanti della scena musicale italiana.

Come anticipato, le serate continuano anche in autunno e in inverno per proporre musica come sempre originale e fuori dalle dinamiche commerciali.

L’elettronica è la regina dell’appuntamento di ottobre, che nasce da una collaborazione con i Laboratori Musicali di Trepuzzi, realtà consolidata sul territorio, impegnata quotidianamente nell’educazione musicale, nella promozione di progetti di qualità e nella produzione di realtà locali positive e propositive.

Venerdì 30 ottobre a partire dalle 22.30, in via Marshall (angolo Via F.Caffè), la sede dell’associazione è il luogo intimo che accoglie uno show senza palco e senza filtri, nel rispetto dello spirito di Provincia Meccanica, per favorire lo scambio massimo tra artisti e spettatori.

Si inizia con Bonbooze,

BONBOOZE 02

beatmaker italiano dal sound ricercato, dal jazz al soul fino all’ hip hop sperimentale, che si approccia alla produzione musicale collezionando vinili e campionandoli, utilizzando giradischi, mixer e campionatore.

Il producer lascia poi spazio a Montoya,

Montoya cover

al secolo Jhon William Castaño Montoya, violinista e compositore colombiano. L’artista mescola strumenti e suoni, in un intrico elettronico imbevuto di misticismo. Le tracce del suo album “Iwa” portano all’incontro tra la voce sciamanica del Sudamerica e i bit informatici, i calcolatori e  le rigorose composizioni classiche contemporanee, risvegliando vibrazioni ancestrali e profonde.

Concludono la serata i ritmi di Underspreche,

Underspreche

duo che ha trovato il suo linguaggio nell’elettronica, partendo dall’ambient e dalla musica sperimentale, passando dalle sonorità orientali e approdando alla techno. Ci si muove tra improvvisazione e ricerca di nuove combinazioni, alternando vinili a creazioni con synt, drum machine, fx e voce, riproducendo istantanee musicali irripetibili. Chemical rappresenta il loro debutto nel mercato discografico, nell’attesa del primo vinile, previsto per fine anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.