PROPOSTA DI PIANO DI RIORDINO TERRITORIALE DI CAMPI SALENTINA.

0
264

La scrivente Organizzazione Sindacale, firmataria del CCNL dell’Area di Comparto Sanità e maggiormente rappresentativa presso il Distretto Socio Sanitario di Campi Salentina – ASL-Lecce, in cui insiste il Presidio Territoriale per le cronicità mette a conoscenza il nuovo Piano di riordino regionale illustrato dall’assessore alla salute Pentassuglia che rivoluziona gli ospedali ed i Poliambulatori.

Tre mesi di duro lavoro per preparare la nuova proposta di Piano di riordino ospedaliero e territoriale e poco meno di tre ore per illustrarne le dinamiche.

Il 7 ottobre l’assessore alla Salute della regione, Donato Pentassuglia, ha spiegato ai vertici della Asl di Lecce, ai consiglieri regionali del territorio, ai sindaci dei comuni sede di Distretti e di Ospedali e ai sindacati i numeri del nuovo Piano che porterà in giunta a novembre.

Poi, parlando del confronto con un centinaio fra, amministratori, politici e dirigenti, si è detto soddisfatto dei risultati, «anzi – ha spiegato – penso di avere sbagliato a ritardare l’incontro di una settimana perché abbiamo ingenerato preoccupazione. Adesso ho dato 15 giorni di tempo per le osservazioni e i compiti a casa. Non ci sono state grandi contrapposizioni, a parte qualche richiesta di spiegazioni su come mai il modulo ospedaliero passa da 32 a 24-28 posti letto. Il problema è l’occupabilità e la qualificazione delle strutture perché dobbiamo dare qualità e accessibilità alle persone».

Pentassuglia ha parlato delle risorse a disposizione che offrono grandi opportunità, anche sul piano ooccupazionale, considerando lo sblocco delle assunzioni «che dovrebbe consentire – ha detto – di aggiungere altre 1.200 assunzioni (che si stanno contrattando con il ministero) ai 2.563 posti in programma. Posti che aggiunti a tutti quelli a tempo determinato, consentiranno di guardare con speranza ad un futuro diverso».

Dopo il 27 ottobre Pentassuglia ha promesso di tornare nel Leccese per ascoltare il territorio. «Mi auguro di raccogliere le indicazioni più importanti per portare il riassunto in giunta entro la fine di questo mese».

L’assessore Pentassuglia pensa di spostare i ricoveri ospedalieri nelle strutture territoriali, day hospital e day service.

Non ha senso spendere 800 euro al giorno per un ricovero in ospedale di un paziente affetto da tunnel carpale, quando se ne possono spendere solo 150 in day hospital; con beneficio del paziente e delle tasche di tutti. La rimodulazione ha riguardato tutti i posti letto, anche quelli delle strutture private accreditate.

Nel dettaglio: per quanto riguarda il Presidio Territoriale del DSS di Campi , dobbiamo registrare che l’unico Sindaco assente all’incontro era quello di Campi Salentina al contrario dei suoi colleghi e questo non ci sembra un bel biglietto da visita.

A Campi Salentina arrivano 15 posti in più derivanti dall’aumento dei posti letto dell’Unità di degenza territoriale da 8 a 20 e dei posti rene della Dialisi che passano da 12 a 15;

E’ prevista come nuova attivazione la P.U.A. la Porta Unica d’Accesso, così come è previsto in considerazione della presenza di n.°2 sale operatorie l’urgente attivazione del Day servizi chirurgico. Sono confermati gli ambulatori specialistici ed il servzio di radiodiagnostica ed il centro Prelievi .

Quello che ci fa più riflettere e che al contrario di altri presidi Territoriali non sono previsti potenziamenti in particolare di nuove attrezzature ed in particolare non sono state indicate date precise in cui dovrebbero avvenire , ci riferiamo ad attrezzature di nuova generazione, quali TAC, RMN, Mammografo , ecc.

 

Rammentiamo a noi stessi, che le istituzioni pubbliche e le OO.SS. del territorio debbano costruire insieme un pacchetto d’idee d’avanguardia da sottoporre all’assessore Pentassuglia al suo ritorno a Lecce tra 15 giorni per recepire le eventuali osservazioni sul piano di riordino proposto.

Francesco Perrone

SEGRETARIO PROVINCIALE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.