Prima Puntata Di Millennium Su Rai3: Cristaldi Racconta Equitalia

0
284

La prima puntata di Millennium, un talk show estivo in onda dal 15 luglio, alle 21:05, su Rai3, avrà tra gli ospiti Giuseppe Cristaldi, autore di Macelleria Equitalia (Lupo Editore, 2013), che discuterà sulla riscossione forzata dei tributi e sulla crisi odierna.

 

Porto Rotondo, nella splendida cornice della Costa Smeralda, sarà il protagonista della diretta di Millennium, una sfida che rifacendosi nel titolo alla trilogia di Stieg Larsson è affidata a tre conduttrici: Marianna Aprile, Mia Ceran e Elisabetta Margonari, che ci raccontano i fatti legati alla più stretta attualità attraverso servizi di approfondimento e ospiti a sorpresa.

Uno degli ospiti della prima puntata del programma sarà Giuseppe Cristaldi: un autore che, come gli eroi di altri tempi, ha avuto il coraggio di racchiudere nel suo Macelleria Equitalia (Lupo Editore, 2013) i drammi esistenziali determinati dalla crisi odierna. Cristaldi parlerà, quindi, di Equitalia e del suo libro, che racchiude uno scenario intimamente operaio e contadino, devastato dal propagarsi inarrestabile della macchina istituzionale, che attraverso i suoi apparati di riscossione forzata dei tributi, attiva pignoramenti di mobili prima ed immobili poi. Ma racconterà anche la nascita di un’organizzazione criminale, posta tra Equitalia e il cittadino insolvente, dedita alla compravendita illecita dei beni.

La puntuale descrizione, quindi, della disperazione umana, nella quale, come lo stesso Cristaldi afferma, “si chiude ogni via d’uscita negli zeri di una cifra di cui sei debitore. Zero, come il cerchio in cui si gira vorticosamente. Non come un cavallo all’addestramento, ma come carne equina”; parole che si ritrovano in Michele Placido, che descrive Macelleria Equitalia come “5 racconti, 5 storie, 5 vite; è il mondo al contrario, siamo noi adesso la carne equina, siamo noi la vera carne da macello”.

Quella che Cristaldi presenterà a Millennium è, dunque, la precisa analisi dell’ultima Italia, delle meccaniche di un sistema malato che costringe all’esclusione violenta dell’uomo dallo Stato, ma è anche il ritorno a quella umanità spoglia, nuda, essenziale, dove i reduci sono blocchi di pietra abbandonati a loro stessi.

GIUSEPPE CRISTALDI è nato nel 1983 a Parabita. Vive nelle campagne di Sassari.Romanzi pubblicati: Storia di un metronomo capovolto (Libellula Edizioni – 2007), con nota di Franco Battiato; Un rumore di gabbiani – Orazione per i martiri dei petrolchimici (Besa Editrice – 2008), con cameo filmico di Franco Battiato e prefazione di Caparezza; Belli di papillon verso il sacrificio (Edizioni Besa-Controluce – 2010), con nota di Teresa De Sio; Nefrhotel. Mi hanno venduto un rene (Corvino Meda Editore – 2011). Premio Kallistos – 2009. Primo premio al concorso nazionale di drammaturgia contemporanea Under 30 di Roma – 2012.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.