Premio Teknè emigra a Cavallino

0
453

DICHIARAZIONE EMIGRAZIONE PREMIO TEKNè DA CALIMERA

Dopo dieci anni di attività di eccellenza con il Premio Teknè a Calimera da quest’anno, purtroppo, si terrà nel più sensibile culturalmente Comune di Cavallino.

Un vero dispiacere per chi come me ha cercato di portare lustro alla mia cittadina, voglio ricordare che il grande maestro dell’Architettura Alvaro Siza è cittadino onorario, che Steven Holl aveva regalato un progetto di una installazione artistica di valore internazionale, che alle varie edizioni del premio Teknè avevano partecipato circa 80 comuni del Salento. Calimera era diventata centrale nell’attività di sensibilizzazione e promozione dell’architettura contemporanea non solo in provincia ma, grazie a Teknè, anche nell’intero territorio nazionale ed oltre. Ora è nato il Centro Studi Teknè con sede a Lecce presieduto dal critico d’arte Toti Carpentieri e la sua attività guarda verso Comuni più sensibili.

Distruggere per un mero dispetto politico anni di lavoro e far deridere il nostro Comune da parte dei cultori dell’architettura e dell’arte in genere è davvero mortificante. Dopo aver detto no alle sculture di Siza e Holl in piazza, togliendo la possibilità a Calimera di essere l’unica al mondo ad ospitare due archistar di tale levatura, oggi assistiamo alla totale debacle culturale con la perdita del premio Tecnè!

Dr. Luigi Mazzei

Direttore Centro Studi Teknè

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.