PREFETTURA LECCE

0
109

Interventi in materia di occupazione di immobili

Si è svolta oggi in Prefettura una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica concernente la tematica delle occupazioni abusive di alloggi popolari nella provincia di Lecce, già programmata a seguito del precedente incontro nel corso del quale è stato individuato un piano di priorità, stabilendo di distinguere tra le occupazioni sine titufo, le occupazioni per le quali il titolo sia venuto meno per cause di decadenza o morosità e le occupazioni abusive a titolo originario.

Il Prefetto ha preliminarmente richiamato l’attenzione sull’attività sviluppata in questi mesi in relazione alla complessità del quadro fattuale e alle numerose e recenti novelle normative, primarie e secondarie, susseguitesi nel settore in esame.

In tal senso l’azione della Prefettura, ai sensi dell’art. 31 ter del D.L. 113/2018 convertito con L. 132/2018 e della Direttiva del 18 dicembre 2018, si è sviluppata lungo due direttrici: la prevenzione di nuove occupazioni — per la quale sono state indicate alle Amministrazioni le misure più adeguate a prevenire le occupazioni di immobili abbandonati — e l’esecuzione delle ordinanze di rilascio emesse dall’Autorità giudiziaria o delle richieste di Arca Sud Salento.

E’ stata inoltre istituita la Cabina di Regia per l’esame delle documentate situazioni di fragilità per le quali i soggetti interessati non siano stati in grado di reperire autonomamente una _ situazione alloggiativa alternativa.

Allo stato attuale le richieste di sgombero pervenute sono state tutte trattate direttamente o attraversa ’approfondimento in Cabina di Regia, ottenendosi in alcuni casi anche il rilascio spontaneo dell’immobile da parte degli occupanti.

A conclusione dell’incontro odierno @ stata quindi predisposta una ulteriore calendarizzazione degli interventi da attuare prossimamente alla luce dei riscontri effettuati.

L’attività del Comitato, che ha consolidato la collaborazione interistituzionale non solo quale strumento di supporto della forza pubblica, ma anche come opportunità di confronto e di acquisizione di maggiori elementi di conoscenza al fine di un’attività adeguata alle singole situazioni, si è quindi aggiornata per proseguire il lavoro intrapreso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.