PREFETTURA DI LECCE

0
165

Protocollo di intesa per la prevenzione della criminalità ai danni delle banche e della clientela

Consolidare ed ottimizzare il rapporto di collaborazione tra Prefettura, Forze di Polizia, ABI e istituti bancari per favorire azioni di prevenzione e repressione dei reati a danno degli istituti di credito e della relativa clientela. Questo é il risultato che si intende perseguire con il “Protocollo d’intesa per la prevenzione della criminalità ai danni delle banche e della clientela” sottoscritto stamattina in Prefettura.

La stipula di un nuovo Accordo nasce, da una lato, dall’esigenza di presa d’atto dei contenuti del Protocollo d’intesa tra l’ABI (Associazione Bancaria Italiana) e il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno sottoscritto il 14 maggio 2018, dall’altro, dalla convinzione che I’azione della criminalita evolve grazie alle potenzialità delle nuove tecnologie come gli attacchi con tecniche di cyber physical security, cioè attacchi multivettoriali in cui vengono usate congiuntamente tecniche di violazione fisica, informatica e di social engineering.

Con questo nuovo documento ci si propone, ha dichiarato il Prefetto, Maria Teresa Cucinotta, di estendere |’attivita di prevenzione, oltre alle rapine e ai furti, anche alle truffe alla clientela, agli atti vandalici e terroristici, alle aggressioni al personale delle banche non a scopo predatorio. A tal fine vengono previsti precisi impegni concernenti lo scambio di informazioni strategiche, l’adozione di opportune misure di sicurezza, l’utilizzo delle moderne tecniche di videosorveglianza — nel rispetto delle norme in materia di protezione dei dati personali -, la formazione in materia di sicurezza anticrimine del personale delle banche per individuare standard comportamentali adeguati alle specifiche circostanze.

Un ruolo di raccordo e di promozione di iniziative operative nella materia in argomento viene svolto dalla Prefettura laddove, all’articolo 15, € previsto che la stessa “promuove Riunioni di coordinamento delle Forze di Polizia o Comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per la trattazione di problematiche inerenti la sicurezza bancaria, anche a seguito di situazioni di particolare criticita che dovessero essere segnalate dalle Forze di Polizia e/o dalle parti del presente protocollo ovvero dalle Organizzazioni Sindacali di categoria.”

Il Dott. Marco Laconis, rappresentante dell’ABI, ha ringraziato il Ministero dell’Interno per il ruolo di regia assunto nella creazione della rete di prevenzione dei reati ai danni delle banche e della clientela, con il quale si cerca di dare risposte concrete ed incisive alla domanda di sicurezza del settore bancario, migliorando, nel contempo, il livello di sicurezza della collettivita in generale e nello specifico anche dell’utenza e dei dipendenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.