La Pet-Tac dell’Oncologico del “Vito Fazzi” è lanciata a tutto campo.

0
498

In un mese, dal 9 aprile 2014 quando è stata attivata, fino alla scorsa settimana 13 maggio, la macchina della Philips ha effettuato 130 esami diagnostici su altrettanti pazienti (c’è stata la Pasqua, pasquetta, 25 aprile, 1° maggio e i ponti annessi) . Il doppio circa della prima settimana, quando i pazienti «interni» (inviati dal day hospital dell’Oncologico, da Ematologia, da Oncologia di Gallipoli e Casarano), erano appena 3 – 4.

«Adesso siamo a quota 7 Pet al giorno», conferma soddisfatto il primario di Medicina nucleare Angelo Mita, «e presto arriveremo a farne 8 e anche 10 al giorno».

Questa settimana, a supportare l’attività dei medici, dei tecnici e degli infermieri, c’è ancora l’ingegnere biomedico Marco Viganò, il «tutor» messo a disposizione dalla Phlilips di Monza, facente parte del «pacchetto» della fornitura “chiavi in mano” del bando di gara, che comprendeva anche la formazione e il tutoraggio del personale.

Andrà via per una settimana e ritornerà dopo le elezioni europee per completare il corso formativo. Una presenza, quella dell’ingegnere lombardo, che rappresenta una sicurezza nell’utilizzo della complessa apparecchiatura di ultima generazione, in questo momento la più aggiornata in Puglia. Anche se lo staff tecnico della Pet-Tac dell’Oncologico leccese vanta un curriculum di tutto rispetto.

«Ho avuto la soddisfazione», conferma il dottore Mita, «che i miei tecnici sono in grado di lavorare da soli, nonostante tutto».  «La scorsa settimana – aggiunge l’ingegnere Viganò – sono andati avanti da soli tranquillamente. In questa fase c’è solo da lavorare sull’affinamento; per il resto sono già all’altezza dei loro compiti».

Nell’esecuzione della Pet, normalmente viene associata anche una Tac, di cui la macchina è dotata (a 64 strati; le altre della Asl leccese, a parte una sola al “Vito Fazzi”, sono a 4 strati, decisamente superate).

La macchina esegue 2 tipi di esami: “total body” (sull’intero corpo), che sono la stragrande maggioranza e l’encefalo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.