Partono a lecce i laboratori partecipati per il turismo accessibile

0
182

TURISMO ACCESSIBILE: PARTECIPAZIONE E FORMAZIONE PER LA COSTRUZIONE DI COMPETENZE ACCESSIBILI LABORATORI PARTECIPATI DAL 17 NOVEMBRE

Entra nel vivo una delle attività principali del progetto “Terra Accessibile – la rete per lo sviluppo di una cultura sostenibile ed inclusiva” finanziato da Fondazione con il Sud nell’ambito del Bando Volontariato 2013. Si tratta del corso di formazione in “Turismo accessibile: partecipazione e formazione per la costruzione di competenze accessibili” che avrà inizio il 17 novembre presso la sala conferenze della Provincia di Lecce in via Botti, 1.
Saranno 30 i partecipanti, 10 in più di quanti previsti dal progetto originario.
“Abbiamo dovuto effettuare delle selezioni per individuare i partecipanti vista la grande risposta e la elevata qualificazione dei curriculum che ci sono pervenuti – ha spiegato Diomede Stabile, Responsabile del progetto “Terra Accessibile” e Presidente o.d.v. Anyway Accessalento. Questo interesse verso la tematica individuata dal corso di formazione del nostro progetto non può che farci piacere, denotando oltre all’interesse, anche una elevata sensibilità verso forme di turismo avanzate ed innovative”.
Il corso di formazione, che seguirà la metodologia dei laboratori di partecipazione affiancati a lezioni frontali, avrà la durata di 100 ore e terminerà a marzo 2016. Il percorso formativo toccherà numerosi aspetti del turismo accessibile, tra cui naturalmente l’accessibilità del territorio, infrastrutturale e culturale; l’utilizzo strategico di strumenti di comunicazione con particolare attenzione ai social media; il becnchmarking di casi di successo, nazionali ed internazionali. I corsisti parteciperanno a visite sul campo finalizzate all’osservazione dei principi di accessibilità e fruibilità; si cimenteranno con gruppi di lavoro finalizzati alla elaborazione di  percorsi/progetti accessibili, individuando soluzioni concrete per il territorio, come la elaborazione di un vademecum con le indicazioni utili agli operatori che vorranno rendere i propri servizi maggiormente accessibili.
Il risultato finale sarà la formazione di una figura professionale che possa promuovere la vocazione turistica del territorio salentino coniugandola con la richiesta, sempre più urgente, di nuove politiche di inclusione, finalizzate a rendere accessibile i luoghi, i contenuti dell’offerta turistica e culturale del territorio, e dunque rendere sostenibile l’offerta stessa.
“Siamo certi – ha dichiarato Raffaella Arnesano, Project manager e coordinatrice di “Terra Accessibile”- che da questo corso di formazione scaturiranno nuove soluzioni e nuove energie per fare del nostro territorio una meta tra le più attente ed ospitali in tema di accessibilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.