Paolo Perrone: “La Focara di Novoli grande festa di Puglia, ma la Regione dov’é?”

0
351

Il capogruppo di Direzione Italia al Comune di Lecce Paolo Perrone esalta la focara di Novoli, sottolineando i meriti della Fondazione e dell’organizzazione dell’edizione 2017 e la colpevole assenza della Regione Puglia. “È stata ancora una volta – ha detto – una bellissima festa per i novolesi, per i salentini e per tutti coloro che sono arrivati a Novoli dalle regioni del Mezzogiorno e da tutta Italia per assistere al rito sacro e profano della focara e agli appuntamenti della “Festa del fuoco”. Tra fede, devozione, folklore e spettacolo, dunque, si è rinnovata la magica celebrazione della pira più grande e importante che ci sia, indubbiamente più forte delle tensioni e delle polemiche dei mesi scorsi. La grande partecipazione di pubblico è la prova dell’ottimo lavoro svolto dall’organizzazione, dal sindaco Gianmaria Greco e da ogni singolo artefice di questo miracolo della tradizione che si ripete.

Un evento complessivamente molto bello, insomma, a cui non ha partecipato la Regione Puglia. È stata molto “vistosa”, soprattutto, l’assenza del presidente Emiliano e di qualsiasi suo assessore all’accensione della focara, che hanno disertato in questo modo il più importante evento culturale dell’inverno pugliese. Un fatto grave e senza precedenti. Ma se si tratta di una scelta plateale, finalizzata a contestare la Fondazione rispetto alla gestione finanziaria della manifestazione, non si può che considerarla del tutto arbitraria.

Perché su questo fronte – continua Paolo Perrone – ci sono delle responsabilità e delle colpe della Regione ancora più vistose delle assenze di ieri sera. Non bisogna dimenticare che i debiti accumulati dalla Fondazione nel corso degli ultimi anni sono stati determinati dall’assurdo sistema di riconoscimento e di erogazione dei fondi della Regione, che arrivano a destinazione un anno o un anno e mezzo dopo l’evento. L’edizione 2017 della Focara (ma anche quella della Notte della Taranta), infatti, non ha ancora visto un euro da Bari e questo danneggia moltissimo l’organizzazione. Stavolta, peraltro, la partita va oltre gli eventi e la cultura e sembra giocarsi sul terreno del 4 marzo e delle elezioni politiche, una sfida a scacchi che tiene congelate le risorse (già disponibili in bilancio) e che strumentalizza elettoralmente quelli che per la Puglia sono appuntamenti ormai irrinunciabili, pezzi di identità, patrimonio comune, oltre che vetrine e veicoli di marketing territoriale. Su Novoli e sulla focara, poi, c’è un accanimento chirurgico da parte della Regione a guida centrosinistra e Michele Emiliano, che in preda alla foga della trasparenza invia gli ispettori per fare le pulci al bilancio e non lo fa per le altre fondazioni. È il caso quindi di ristabilire un po’ di verità nascoste nelle polemiche e nelle tensioni dell’ultimo periodo.

Nonostante questo – conclude – la Focara c’è stata ed è stata un successo. Ma i meriti indiscutibili dell’attuale gestione non potranno comunque avere ragione troppo a lungo dell’ostilità politica e istituzionale della Regione Puglia. E questo è un interrogativo molto serio sul futuro della focara di Novoli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.