OTRANTO

0
275

NEL CENTRO RESIDENZIALE PER MINORI STRANIERI PARTE UN CORSO DI ITALIANO

L’iniziativa è di Anteas Lecce e Cisl Lecce

Arriva un corso di italiano per minori non accompagnati che si trovano a Otranto, ospiti di un centro residenziale. L’iniziativa  è realizzata da Anteas Lecce e da Anolf Cisl Lecce. Il corso, appena avviato,  interessa i minori stranieri  privi di assistenza e rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per loro legalmente responsabili in base alle leggi vigenti nell’ordinamento italiano. La maggioranza e’ venuta in Italia per volere dei genitori; alcuni hanno dichiarato di essere partiti per raggiungere gli amici. La speranza e’ di trovare un lavoro grazie anche alla rete familiare e dei connazionali, con l’obiettivo di inviare soldi in patria e ripagare il debito contratto per il viaggio. Il fenomeno dei minori stranieri non accompagnati non e’ nuovo, ma certamente sta assumendo dimensioni e caratteristiche importanti; e’ una parte integrante di una migrazione strutturale che sta interessando il capitale umano dell’Italia e dell’Europa.

ANTEAS e ANOLF Cisl Lecce condividono l’intendimento che sia sempre più necessario investire risorse per favorire l’integrazione e creare le condizioni per cui l’arrivo di queste nuove energie sociali rappresenti uno stimolo  sia  per i migranti e per la società che li ospita. ANTEAS e ANOLF Cisl Lecce intendono offrire un servizio qualificato e intensivo di formazione linguistica e di conoscenza della cultura civica e della vita civile in Italia, mirato alle esigenze specifiche dei minori attraverso la realizzazione di percorsi guidati di apprendimento dell’italiano. In questa prospettiva, l’insegnamento dell’italiano è di vitale importanza, è il primo passo per renderli autonomi e metterli nelle condizioni di costruirsi autonomamente il loro futuro, mettendoli anche al riparo da rischi di sfruttamento o situazioni di criminalità, rendendoli consapevoli dell’esigibilità dei loro diritti e del rispetto di doveri. Il percorso didattico si svilupperà attraverso 40 ore di attività  e si svolgerà nel centro di Otranto dove sono ospitati i ragazzi. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione da parte di ASESI – Associazione Servizi Sindacali – Ente di formazione della Cisl. Reponsabile del progetto è Giulia Gianfagna, vicepresidente Anolf Cisl Lecce.

“L’integrazione  matura solo con la vera conoscenza del territorio in cui si vive. Per questo la conoscenza della lingua è fondamentale per abbattere le barriere e creare veri e propri ponti tra chi arriva nel nostro Paese e chi accoglie. Ecco perché con Cisl e Anteas, stiamo promuovendo numerosi corsi di lingua italiana per minori stranieri”, ha specificato Ada Chirizzi, della segreteria provinciale Cisl Lecce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.