Le opere di Nicola Elia in mostra nell’ambito di Ferrara art festival

0
283

Dal 27 luglio all’8 agosto a Palazzo Racchetta di Ferrara

Le opere dell’artista salentino Nicola Elia saranno in mostra nelle suggestive sale espositive di Palazzo Racchetta a Ferrara nell’ambito di La ruggine e la luce, la mostra collettiva, curata da Virgilio Patarini, inserita nel ricco programma di iniziative culturali del prestigioso Ferrara art festival.

Dopo la recente mostra personale I stato d’avanzamento lavori, ordinata presso la galleria d’arte Spaziosei di Monopoli, Elia propone il nuovo ciclo di opere, intitolato R.A.P.M. – Reperti archeologici post moderni, in cui, come suggerisce lo stesso artista “recupero l’uso del ferro arrugginito e dei materiali naturali, come il legno, la pietra e la tela di juta, frutto spesso di ritrovamenti di scarti di lavorazione nei cantieri edili”.

 

Prelevando brandelli di memorie dalle pietre e dai materiali eterocliti reperiti più o meno casualmente, Elia compone lavori installativi da posizionare come se fossero quadri, in quella bidimensionalità apparente dei dipinti che però tali non sono. All’interno però contengono micro architetture vere e proprie, assemblaggi che assorbono al loro interno, senza soluzione di continuità, pietra e ferro, ruggine e stratificazioni memoriali. Un po’ divertissement da novello demiurgo e un po’ indagini da archeologo di un presente post-moderno, in un incrocio di equilibri e squilibri lungo i confini di una materia che rivela di possedere una propria vita. E così la ruggine si avviluppa nei meandri delle lastre, modifica talvolta la conformazione in progress dei suoi medesimi perimetri dando vita a un lavoro che è mutevole nelle sue intrinseche sfaccettature.

La ruggine e la luce. Mostra tematica in tre capitoli, a cura di Virgilio Patarini Inaugurazione mostra: domenica 27 luglio, ore 16.00 Ingresso libero.

RAPM6

 

In mostra opere di: Stefano Accorsi, Simone Boscolo, Andrea Boldrini, Valentina Carrera, Fabio Cuman, Nicola Elia, Paolo Facchinetti, Moreno Panozzo, Virgilio Patarini, Luigi Profeta, Edoardo Stramacchia, Morgan Zangrossi, Sasha Zelenkevich.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.