OPEN PARTY con Salento All Stars

0
271

Sabato 18 ottobre il Dopolavoro riaccende i riflettori per portare la grande musica a Brindisi. La nuova stagione del club nel cuore della città riparte con il mega live a ingresso gratuito dei Salento All Stars, la prima gyspy punk orchestra tutta salentina, nata da un’idea di Davide Qba Apollonio (fondatore degli Apres La Classe), che porta sul palco uno strabiliante miscuglio di sonorità e il meglio della scena musicale locale. Special guest della serata è Treble, storico fondatore dei Sud Sound System, che fa rivivere sul palco i momenti più significativi della storia del reggae salentino riarrangiando alcuni suoi grandi classici. Insieme a lui sul palco: Davide Qba Apollonio, Alfredo Quaranta, Giorgio Pierri, Gaetano Carrozzo, Andrea Perrone, Ovidio Venturoso e Giancarlo Pagliara. L’ex cinema nei pressi della stazione torna con un calendario di concerti, la maggior parte a ingresso gratuito, e una proposta ricca di tante novità che finalmente vedono la luce dopo mesi di lavoro nella pausa estiva. Prima su tutte è la collaborazione con lo staff di Estrella Damm, birra spagnola conosciuta in tutto il mondo e regina indiscussa della movida a Barcellona, che firma il nuovo impianto di spillatura a vista, uno dei più avanzati e futuristici che in questo momento occupano il mercato di settore. Baciato da una bionda con i riflessi dorati, il locale è l’unico sul territorio a proporre tantissime varietà di birre e nuove tecniche di spillatura in un ambiente stile industrial che irretisce in atmosfere ancora più surreali create dai ricami di luce del nuovo impianto di illuminazione. Dopo aver fatto tesoro delle necessità e dei bisogni del pubblico, intercettati dallo staff la scorsa stagione, il Dopolavoro si candida a essere il protagonista delle serate brindisine con una proposta artistica che soddisfa tutti i gusti, con grandi artisti del circuito locale e nazionale, ma soprattutto con una nuova filosofia: “aumentare la qualità e diminuire i prezzi”. È per questo motivo che la maggior parte dei concerti sarà a ingresso gratuito mentre le birre, rigorosamente del marchio Estrella, e i drink costeranno solo qualche euro. Ad aprire le danze sono i Salento All Stars, la prima gyspy punk orchestra tutta salentina, nata da un’idea di Davide Qba Apollonio (fondatore degli Apres La Classe e dei Granma) per reincidere la sua celebre canzone “Salentu (lu sule, lu mare e lu jentu)” in occasione del ventennale della prima stesura. Per questo progetto discografico riunisce intorno a sè i più rappresentativi musicisti del Salento. “Salentu” è la canzone che fotografa un popolo, quello salentino fatto di persone che sono il risultato di un miscuglio di razze e di culture, di schiene curve e di ipnotici ritmi di tamburello. È anche un omaggio alla propria terra così satura di lacrime amare ma allo stesso tempo così solare. Le rivisitazioni in chiave gipsy e kombat della cultura salentina, sono la cifra stilistica di una band che fa scatenare il pubblico con un repertorio imbastito tra canti popolari e brani che negli ultimi anni hanno esportato la musica salentina nel mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.