MONITORAGGIO EVENTUALI CRITICITÀ INFRASTRUTTURE

0
217

GIANNINI: “ABBIAMO FORNITO TUTTI I DATI DEL MONITORAGGIO”

Una nota dell’assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Giovanni Giannini.

“Si è svolta questa mattina l’audizione convocata dalla quinta commissione su proposta del Consigliere Ignazio Zullo relativa al “Monitoraggio ed eventuali criticità riscontrate sui ponti, viadotti, cavalcavia ferroviari e altre infrastrutture in Puglia, con richiesta di conoscere la situazione dei cantieri aperti e di quelli finanziati”.

Già ad agosto 2018 l’allora Ministro dei Trasporti Toninelli, a seguito del crollo del Ponte Morandi a Genova, aveva richiesto una ricognizione delle infrastrutture a rischio da effettuare e trasmettere nel termine di 10 giorni.

La Regione Puglia, ampliando la prospettiva di tale attività nell’ottica di un lavoro organico e strutturale, il giorno 04/10/2018 ha attivato un tavolo tecnico per individuare le attività propedeutiche a un monitoraggio organico delle infrastrutture del territorio pugliese affidate all’ASSET.

L’obiettivo è stato quello di aggregare conoscenze e mappature di tutte le opere infrastrutturali a rete (strade, ferrovie, canali, acquedotti ecc.) e opere puntuali (scuole, ospedali, edifici pubblici) al fine di programmare interventi di manutenzione e di implementare la realizzazione delle opere pubbliche sia ai fini della sicurezza sia ai fini della funzionalità e fruibilità, dotandosi così di uno strumento fondamentale per le prossime programmazioni dei fondi d’intervento regionali, statali ed europei.

La ricognizione è stata rivolta a tutti i comuni pugliesi, nonché i proprietari o concessionari di infrastrutture del territorio e ha avuto una prima scadenza il 28 febbraio 2019, a cui sono seguite ulteriori proroghe e inviti a contribuire.

Ad oggi, solo 31 comuni, 3 consorzi di bonifica, l’EIPLI, l’AQP, Ferrotramviaria e FSE hanno dato riscontro alle richieste della Regione e di ASSET.

A seguito della valutazione che ASSET e la Regione Puglia stanno elaborando sui dati pervenuti, verrà valutata la possibilità di finanziare interventi ritenuti più urgenti e prioritari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.